Angela trova sua figlia priva di sensi nella sua stanza

Home > Mamma > Angela trova sua figlia priva di sensi nella sua stanza

Ogni genitore vorrebbe far crescere il proprio figlio in una bolla, in modo che non gli possa mai capitare nulla di brutto. Purtroppo, però, la realtà non è questa. Infatti è proprio quello che è accaduto ad una mamma, chiamata Angela Sanders, mentre era a casa con sua figlia Dakota.

Era una giornata come le altre per la donna, che mentre stava facendo le pulizie per la casa, aveva lasciato la bambina di cinque mesi nella sua stanza dei giochi. Quando ad un certo punto, è andata nella sua camera per controllare ed ha visto una scena terribile. Dakota era seduta nella sedia gonfiabile, priva di sensi e completamente blu. Ovviamente Angela era nel panico ed ha iniziato a chiedere aiuto dalla finestra. La sua fortuna, è stata infatti, che vicino casa sua c’era l’elettricista Daniel Craft, che aveva appena finito un lavoro in un’abitazione della zona e stava per andare in un altro quartiere. Però, quando sentito le urla disperate della donna, ha capito che doveva intervenire immediatamente. L’uomo aveva fatto un corso di primo soccorso ed infatti ha raccontato: “Appena sono entrata in casa della donna ed ho visto la bambina sono rimasto pietrificato, però, poi ho capito che dovevo intervenire. Ho preso la piccola e l’ho messa a testa in giù, ma non è cambiato nulla. Così, ho capito che aveva qualcosa nella bocca e che stava per soffocare. Allora ho infilato un dito e l’ho fatto arrivare fino alla gola. Poi, ho messo il mio orecchio sul suo petto ed ho sentito che faceva rumore, aveva iniziato a respirare di nuovo.”

Daniel è rimasto con la donna, fino a quando non è arrivata l’ambulanza. Dopo Dakota è stata portata in ospedale ed i medici hanno scoperto che la causa di tutto questo era un’ernia, che era scoppiata.

Angela dice che Daniel è il suo eroe e che se non fosse entrato a casa sua, forse la sua bambina sarebbe morta.

Forse è stato proprio il destino a portarlo nel posto giusto al momento giusto.

Questa storia merita di essere conosciuta in tutto il mondo, Daniel è un vero e proprio eroe e tutti dovremmo congratularci con lui!