Angelo o Spirito Guida? Scopri se hanno cercato di comunicare con te. Ecco i segnali che ve lo rivelano.

Home > Mamma > Angelo o Spirito Guida? Scopri se hanno cercato di comunicare con te. Ecco i segnali che ve lo rivelano.

Tra Angeli e Spiriti Guida c’è una differenza sostanziale. I primi sono incaricati da Dio ad accompagnare la nostra vita, ma non hanno mai vissuto la vita terrestre e non cercano di mettersi in contatto con noi, si limitano a proteggerci e a influenzare la nostra coscienza.

Gli Spiriti Guida, invece, conoscono la vita terrena perché sono stati, a loro volta, degli esseri viventi, quindi sono in grado di incoraggiarci e consigliarci, ma come capire quando cercano di mettersi in contatto con noi? Un segnale arriva dalla visione continua di un numero. Il messaggio può essere di incoraggiamento a non abbandonare la strada scelta, ma potrebbe anche essere l’avviso di un forte cambiamento in arrivo. Questo messaggio si può manifestare anche in un sogno ricorrente, in questo caso riuscire a decifrarlo sarebbe di aiuto per comprendere ciò che ci vuole dire.

Luci bianche attorno a te possono indicare la presenza del Tuo angelo custode, mentre la visione di falene, libellule o farfalle in periodi in cui, normalmente, non ci sono, vuol dire che qualcuno che è passato oltre sta cercando di mandarti un messaggio. A volte può capitare qualcosa di veramente inusuale: sentiamo chiamare il nostro nome, ci voltiamo ma non c’è nessuno! Pensiamo di esserci sbagliati, ma attenzione, forse non è così! Potrebbe essere il tuo Angelo che sta ascoltando il tuo cuore e sta attirando la tua attenzione per dirti che è disposto ad aiutarti.

Una cosa che puoi fare per provare a metterti in contatto con il tuo Spirito Guida è quello di sederti ad una scrivania (o un tavolo) con un foglio bianco e una penna. La luce soffusa, se preferisci anche una musica molto rilassante. Appoggia la mano con la penna sul foglio, chiudi gli occhi e lasciati andare, svuota completamente la mente da ogni pensiero. Non gestire nulla con il pensiero. Potrebbe non succedere nulla, così come “recuperando l’attività cerebrale” potresti trovare dei segni sul foglio. Non aver paura: è lì per te!