Apre il giocattolo di sua figlia e scopre qualcosa di terribile

Oggi vogliamo parlarvi dei giocattoli di gomma, quelli consigliati e venduti per i dentini dei bambini o fatti appositamente per accompagnarli nel bagnetto. Vogliamo raccontarvi di una mamma di nome Dana Chianese, che ha voluto condividere la sua esperienza con le mamme di tutto il mondo, per metterle in guardia e per chiedere loro di controllare in modo accurato i giocattoli dei bambini.

Di professione questa mamma fa la dentista e lei stessa consiglia ai suoi pazienti dei giocattoli creati per alleviare il fastidioso dolore dei primi dentini, proprio come questo nell’immagine di sopra. Si tratta di Sophie la giraffa ed è molto diffuso. Ma, dopo averlo regalato a sua figlia e aver fatto questa scoperta, ha iniziato a sconsigliarlo e a diffondere la notizia in rete.

Nonostante fosse il suo giocattolo preferito, questa mamma, si è ritrovata costretta a gettarlo, perché, un giorno, mentre lo stava pulendo ha notato qualcosa di strano, così ha deciso di aprirlo. Guardate:

“Ho avvertito uno strano odore, così ho provato ad aprirla, giusto per curiosità. Sono rimasta sconvolta, all’interno della giraffa c’era una grande quantità di muffa maleodorante. Il pensiero che mia figlia l’avesse mordicchiato per mesi, mi ha fatto stare davvero male!”

Dopo la diffusione di queste immagini, tantissime altre mamme, i cui figli avevano lo stesso gioco, hanno provato ad aprirlo e il risultato è stato esattamente lo stesso.

Nessuno avrebbe mai immaginato che un gioco come questa giraffa, reperibile con 28 euro, sarebbe potuto risultare così scadente. Alcuni genitori hanno anche sostenuto di averlo ripulito per bene e ridato al proprio figlio ma, poco dopo, la muffa era nuovamente lì. La casa produttrice non ha commentato e ha dichiarato di non essere stata contattata da nessuna di queste mamme. L’acqua a contatto con i giochi, soprattutto quelli in gomma con i buchi, può portare la formazione di muffa. Quindi mammine prestate sempre molta attenzione ai giochi dei vostri piccoli, soprattutto se tendono ancora a portarli in bocca. Cosa ne pensate dell’allarme lanciato da questa mamma?