Bambina di 9 anni odiava i suoi genitori perché l’hanno costretta a fare questo…

Brianna Bond è una ragazzina americana, che a soli nove anni è stata derisa da tutta la scuola per il suo peso, ovviamente non era solo colpa sua se si era ritrovata in quelle condizioni, ma anche dei suoi genitori e dello stile di vita che conducevano.

Lei odiava sua madre e suo padre per questo motivo, a soli sei anni pesava quarantacinque chili e a nove ottantaquattro. La prendevano tutti in giro e in casa mangiavano sempre zuccheri e cibi ipercalorici. Brianna era vittima di bullismo e quando l’hanno scoperto, i genitori hanno deciso di dare un taglio netto a questo stile di vita.

Hanno provato a portarla in piscina, ma non ha portato a nessun risultato. Così hanno pensato di iniziare a farle fare jogging e trekking. Tutta la famiglia, compreso il fratellino più piccolo di Brianna, il giorno di Natale, hanno fatto un percorso di sei km in montagna, per invogliare la ragazzina.

I primi risultati sono arrivati subito, nel giro di una settimana Brianna ha perso tre kg e in un anno trenta kg. In casa, oggi, seguono tutti uno stile di vita più salutare, hanno ridotto al minimo gli zuccheri ed evitano il cibo spazzatura. Inoltre, tutti i giorni, tutta la famiglia Bond, va a fare una passeggiata al parco per più di quaranta minuti.

Brianna a undici anni, è totalmente un’altra persona, pesa trentasei kg, ha iniziato a praticare basket e diversi sport all’aperto. É sicura di se stessa e nessuno la prende più in giro, in classe è una delle ragazzine più belle. Ha capito che se i genitori la costringevano a fare sport era solo per il suo bene.

Il cibo spazzatura fa male alla salute dei nostri figli, insegniamo loro a mangiare in modo sano fin da piccini!