Bambini traumatizzati da due insegnati

Sentir parlare di punizione da parte degli insegnati, è una cosa del tutto normale. Però, questa non deve essere troppo pesante, da comportare traumi agli alunni. Quante storie di maltrattamenti all’interno di queste strutture, avete sentito ai tg? E’ vero, ci sono dei bambini che non ascoltano, ma non si può punirli al punto di traumatizzarli!


Questo è proprio quello che è accaduto alla figlia undicenne di Nancy Gonzales, una mamma del Texas. Un giorno, la bambina è tornata a casa da scuola e ha detto a sua madre le facevano male le mani. Quando la donna, si è girata per controllare, è rimasta davvero scioccata. Michelle aveva delle ferite enormi e anche dei lividi sui palmi delle mani. Ovviamente Nancy ha iniziato a fare domande alla figlia, per capire come se le fosse provocate e quando ha saputo la verità, è rimasta davvero sbalordita. Secondo il racconto della ragazzina, a scuola erano arrivati due nuovi supplenti di educazione fisica, che per fare esercitare gli alunni, li facevano camminare sulle mani e sui piedi, senza usare le ginocchia, esercizio che gli atleti usano per costruire forza ed agilità. Fino a qui, tutto andava bene per la donna. Poi, Michelle le ha detto che quel giorno, per punizione li avevano fatti camminare sempre in quel modo, però, sotto le mani avevano messo dei carboni ardenti. Quando Nancy ha sentito queste parole, non sapeva più cosa dire, era rimasta davvero inorridita. Come poteva accadere una cosa del genere in una scuola, dove gli insegnanti sono pagati per insegnare, non per traumatizzare i ragazzini? Ecco il video di quello che hanno raccontato di seguito:

Le ferite di tutti gli studenti erano molto gravi. Avevano vesciche infette, mentre altri avevano molti lividi.

Nancy è andata subito dal preside della Florence Middle School e i due insegnati sono finiti sotto indagini.

Non riusciremo mai a capire come possano capitare cose così assurde!