Come scegliere la babysitter

Come scegliere la babysitter? Un algoritmo che scandaglia anche Facebook ci darà una mano!

Home > Mamma > Come scegliere la babysitter

Come scegliere la babysitter? Non è facile, anche perché stiamo parlando di una persona alla quale andremo ad affidare i nostri figli mentre noi non ci saremo. Non è una scelta che si fa alla leggera. Ogni mamma e ogni papà cercano delle caratteristiche ben precise nella tata dei loro figli. Sia se si deve occupare di loro per poche ore, sia se diventa una presenza fissa in famiglia.

babysitter

Per scegliere la babysitter giusta per noi e per i nostri figli, arriva in nostro soccorso la tecnologia. Sappiamo che ci sono siti che ci danno una mano con vere e proprie valutazioni, come se fosse un Tripadvisor delle tate. Il passaparola è fondamentale e con la rete tutto è diventato più facile. Ma la tecnologia va anche oltre.

In California, ad esempio, è nata una startup che, tramite un algoritmo che scandaglia anche la vita social, ci aiuta a prendere la decisione giusta. Predictim è una novità che ddà una mano a tutti i genitori, valutando le persone a cui si sta per affidare i propri figli. Dà loro un punteggio, sfruttando le potenzialità dell’intelligenza artificiale.

La personalità della tata viene valutata anche dando un’occhiata ai post pubblicati su Facebook, Twitter e Instagram. E viene individuato un vero e proprio grado di rischio per quello che riguarda una possibile aggressività o dipendenza da sostanze.

Come scegliere la babysitter

Per i genitori è facile accedere al servizio. Bisogna iscriversi, chiedere un responso e pagare una cifra che parte da 25 euro. Noi dobbiamo solo fornire il nome e l’indirizzo mail della baby sitter, ma ovviamente serve il consenso per accedere agli account della babysitter sui social media.

Ovviamente ci sono delle voci contro questo sistema, che invade un po’ troppo la privacy delle persone e riduce a un numero chi fa la babysitter. Voi che ne pensate?