Cosa fare se mio figlio ha la febbre alta

Ecco come comportarsi, se l'influenza è forte.

Home > Mamma > Cosa fare se mio figlio ha la febbre alta

La febbre è la tipica malattia che colpisce i bambini durante la stagione invernale. Quando un bambino si ammala e la temperatura corporea sale, aumenta il metabolismo dell’organismo, il quale  perde facilmente liquidi e peso corporeo.

Ecco cosa fare se vostro  figlio ha la febbre alta.

Evitare la disidratazione

I pediatri racomandano du abbassare la febbre, tempestivamente, soprattutto per  previene la disidratazione.

I sintomi più comuni della disidratazione sono  pelle secca sulle labbra, poca urina e  lacrime, quando il bambino piange.

Per evitare  la perdita dei liquidi, è necessario che il bambino beva molto, come  acqua, succo e latte.A ciò si possono aggiungere dei sali minerali, che solo il pediatra può prescrivere in caso di necessità-

Cosa non fare

Se il bambino ha la febbre alta è preferibile evitare di coprire il bambino con coperte troppo pesanti,  perché potreste provocare un ulteriore innalzamento della temperatura.

Il bambino con febbre non deve restare per forza a letto, se ha voglia di giocare può farlo, ma senza fare eccessivi  sforzi fisici.

E’, infine, sconsigliato fare le spugnature con acqua tiepida appena il bambino ha assunto del paracetamolo e comunque vanno fatte se il farmaco non riesce ad abbassare la temperatura.

Quando usare i farmaci

È consigliato l’uso  degli antipiretici solo quando  la temperatura supera i 39°C (rettali) o i 38,5°C (ascellari) o i 40 gradim e si presenta con sintom che fanno stare male il bambino.

Il farmaco si da anche se la  febbre è lieve ma con sintomi che provocano altri fastidi come mal di testa o dolori muscolari.

Se la febbre persiste per più di due giorni,   è bene consultare il pediatra, per sapere esattamente come comportarsi.