Costretto a lavorare con un figlio sulle spalle

Home > Mamma > Costretto a lavorare con un figlio sulle spalle

Fare il genitore è un lavoro molto difficile, anche perché portare a termine tutti gli impegni che la vita richiede per crescere i figli è molto pesante. Nei paesi del terzo mondo i bambini sono costretti a lavorare già da molto piccoli e non hanno nemmeno la possibilità di poter frequentare una scuola.

Gli uomini sono costretti a lavorare  anche con dei bassissimi stipendi, è uno sforzo molto difficile per andare avanti. Questo è capitato ad un signore che lavora alla giornata, è diventato molto famoso sul web, perché è obbligato ad andare a lavoro con il suo bambino piccolo alle spalle, nonostante debba prendere cose molte pesanti, è molto attivo. Lui non ha mai voluto raccontare la sua storia, ma i suoi colleghi hanno detto che purtroppo, il signore ha perso la moglie in un incidente ed è rimasto solo. Non ha parenti e quindi nessuno che può intrattenere il suo bambino. Per ora il figlio lo accompagna ovunque e per non fargli mancare nulla fa diversi lavori. Questa storia è molto difficile da capire, per chi nella vita ha tutto quello che desidera. Ma non tutti siamo così fortunati, purtroppo. Se fate un giro nel mondo, potete vedere situazioni molto pesanti. Ogni uomo potrebbe essere padre, ma poche persone sono in grado di prendere questa posizione con dignità ed orgoglio. In altri casi, ci sono bambini, che non accompagnano solo i genitori nel posto di lavoro, ma sono costretti a lavorare perché nella loro casa solo uno stipendio non è sufficiente per vivere. Hanno bisogno di un’altra entrata e oltretutto vengono anche sfruttati.

La cosa triste è che questa situazione, è così da molti anni, ma nessuno fa nulla per aiutare questi poveri bambini, che non hanno nemmeno diritto ad un’istruzione.

Sicuramente questo povero piccolo imparerà già da subito cosa significa il lavoro duro e sarà costretto ad iniziare da quando avrà pochissimi anni.

C’è molta tristezza nel vedere questo, perché la ricchezza nel mondo dovrebbe essere divisa equamente.

Condividi per far riconoscere al mondo il valore di quest’uomo!