Datteri in gravidanza si possono mangiare. Ecco i benefici

Sono tra gli alimenti che una donna incinta può inserire nella sua alimentazione. Scopriamo perchè i datteri fanno bene in gravidanza.

Home > Mamma > Datteri in gravidanza si possono mangiare. Ecco i benefici

La donna quando è in gravidanza deve seguire un’alimentazione sana e varia, in modo da assimilare i nutrienti necessari per la salute della mamma e del feto.

Gli esperti suggeriscono inoltre di mangiare quei cibi che contengono acido folico, vitamine e tutte le sostanze più importanti per la donna incinta. Tra gli alimenti suggeriti ci sarebbero anche i datteri, per i suoi vari benefici. Scopriamoli insieme.

Donna in gravidanza: perchè mangiare i datteri

datteri

I datteri in gravidanza sono ideali perché ricchi di ferro, fosforo, vitamine B, C e potassio. Queste ultime sono sostanze utili per lo sviluppo  del feto e per mantenere in salute la madre. Inoltre, i datteri contengono le fibre, che favoriscono l’attività intestinale – contratsando la stpsi – ma non solo.

Le fibre si raccomandano anche per facilitare la circolazione sanguigna, contrastare la ritenzione idrica che si verifica spesso nelle gestanti, causando gonfiore degli arti.

Le fibre contenute nei datteri aiutano anche a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e abbassano le probabilità di incorrere nel diabete gestazionale.

I datteri facilitano il parto

Le donne incinte devono limitare l'assunzione di riso. Ecco perché

Secondo quanto ci dice uno studio, la donna incinta che mangia i datteri  ha più probabilità di far nascere il figlio con un parto naturale e con più facilità.

Sembra che i datteri stimolino nella donna incinta le contrazioni uterine e riducono il rischio di parto indotto e di emorragie post parto. Per ottenere questi benefici si dovrebbero consumare sei datteri al giorno, nell’ultimo mese di gravidanza.

Gli altri benefici di questo frutto

posizioni-per-fare-l-amore-in-gravidanza

In gravidanza si ha spesso la voglia di mangiare e l’elevato contenuto di fibre nei datteri può aumentare la sazietà nelle mamme.  Le fibre nei datteri, dunque, aiutano a mantenere un peso adeguato.

Così come la frutta secca in gravidanza, i datteri proteggono lo sviluppo fetale, grazie agli acidi grassi e agli Omega3. Questi ultimi  contribuiscono allo sviluppo cerebrale del feto e prevengono, nella futura mamma, i crampi alle gambe.

Prima di includere i datteri nella nostra dieta, però, è preferibile sentire il parere del nostro medico. Se alcuni esperti sono convinti che i datteri  debbano essere mangiati durante la gravidanza, altri ci dicono che dovremmo evitarli.

Dovremo conoscere  sia gli aspetti positivi sia quelli negativi legati al consumo di datteri durante la gravidanza, in base alla nostra salute. La cosa importante, in gravidanza, è mangiare tutto con moderazione.