E’ morto Eli Thompson, il bambino senza naso che ha sciolto il cuore del mondo intero

Tutti lo conoscete già, tutti avete visto le sue foto in giro per il web. Eli Thompson è un bambino di soli due anni che è nato senza naso, con un parto prematuro.

Questa condizione si chiama sindrome di arhinia ed è talmente rara che colpisce un bambino ogni 197 milioni di nascite. Il piccolo è quindi nato senza le cavità nasali o cavità sinusali e a soli 5 giorni si è dovuto sottoporre ad una tracheotomia.

Ma nonostante le lotte che è stato costretto a combattere, Eli è sempre stato un bambino felice e socievole, sorrideva alla vita e conquistava anche la persona con il cuore più duro.

Le sue immagini hanno fatto il giro del mondo, commuovendo migliaia di persone.

Erano una famiglia felice, comunicavano con il linguaggio dei segni e il gesto preferito di Eli era quello che significava “biscotto”. Appena si svegliava al mattino, era la prima cosa che chiedeva, il suo amato biscotto.

I suoi genitori avevano anche cercato per lui un amico speciale, nei suoi primi mesi di vita, per dimostrargli che non era l’unico ad essere diverso. Un’altra bambina di due anni e mezzo, Tessa Evans, ha la sua stessa condizione. L’incontro tra i due bambini è stato commovente, la piccola ha accarezzato e abbracciato il suo nuovo amico.

Purtroppo oggi siamo qui a parlarvi di Eli con il cuore spezzato e con qualche lacrima che ci scende sul viso… questo dolce bambino, qualche mese fa, ha aperto le ali ed è volato in cielo.

Siamo qui per salutarlo e per dire a lui e alla sua famiglia, che avrà sempre un posticino speciale nei nostri cuori e l’immagine del suo bellissimo sorriso sarà sempre impressa nella nostra mentre. Ciao piccolo angioletto RIP ♥.

Signora dobbiamo interrompere la gravidanza

Signora dobbiamo interrompere la gravidanza

Non si era mai sentito parlare di una gravidanza simile.

Non si era mai sentito parlare di una gravidanza simile.

Quando fare il test di gravidanza dopo un rapporto

Quando fare il test di gravidanza dopo un rapporto

Una brutta abitudine in gravidanza mette a rischio lo sviluppo dei bambini

Una brutta abitudine in gravidanza mette a rischio lo sviluppo dei bambini

I vicini lo prendevano in giro mentre raccoglieva pigne: ora vanno nel suo giardino e rimangono senza parole

I vicini lo prendevano in giro mentre raccoglieva pigne: ora vanno nel suo giardino e rimangono senza parole

La storia di Pollicina e di come ha superato ogni previsione

La storia di Pollicina e di come ha superato ogni previsione

Ero disperata, non sapevo cosa avesse il mio bambino...

Ero disperata, non sapevo cosa avesse il mio bambino...