Elisabeth, la mamma affetta dall’Hyperlactation

La mamma che vedete nell’immagine si chiama Elisabeth Keturah Anderson-Sierra ed è affetta da una condizione molto rara, la sindrome di Hyperlactation, una produzione sovrabbondante di latte che porta la mamma a produrre più latte di quello di cui il suo bambino ha bisogno.

Ma questa donna è fuori ogni pensamento, produce quasi 4 litri di latte al giorno, i suoi seni sono sempre gonfi, ha una eccessiva perdita di latte e a volte il dolore è molto forte, vive con il continuo rischio di prendere una mastite. La situazione era diventata troppo ingestibile, la quantità di latte era troppo elevata e la maggior parte andava buttato, cosa che a Elisabeth dispiaceva molto. E’ per questo che ha preso questa importantissima decisione, ha iniziato a donare tutto il suo latte alla  Tiny Treasures Milk Bank. Oggi dona 1,75 galloni di latte materno al giorno. La banca la paga un dollaro ogni 30 grammi di latte donato. Viene pagata per il tempo speso a pompare il latte e per quello speso ad imballare. I fondi vengono tassati e Elisabeth prende il 50%. L’altra metà viene donato gratuitamente alle mamme locali.

Quando diverse persone hanno domandato a questa mamma perché non donava tutto il latte gratis ma si faceva pagare, lei ha spiegato i motivi con un post su Facebook:

“Molte madri pretendono che io doni il mio latte in modo gratuito, per il semplice fatto che ne ho tanto. Si è vero, ne ho tantissimo ma non posso alimentare tutti i bambini. Ho già bruciato 10 tiralatte e vi assicuro che non sono economici. Ogni giorno acquisto 20-30 sacchetti per imballare il latte. Acquisto reggiseni che mi aiutano a supportare il peso e naturalmente li lavo quotidianamente. Acquisto cuscinetti monouso che sostituisco alle pompe, creme per i miei capezzoli, apparecchiature per sterilizzare tutto, ho acquistato 3 congelatori per congelare il latte, cibo di ottima qualità per assicurare un latte nutriente e molto molto tempo. Non mi lamento di ciò che faccio, amo aiutare ma a volte vedere che non è apprezzato ed essere giudicata, non è bello….”

Questo è lo sfogo di una mamma che ha voluto dire la sua, dopo essersi ritrovata contro altre mamme che pretendevano di avere il suo latte gratis!

Strano difetto genetico, le bastano novanta minuti di sonno ed è come nuova

Dopo il parto il medico disse "mi dispiace", ma le mie figlie non le cambierei mai

La sua compagna abbandona lui e la sua bambina

Disturba una madre stanca durante un volo, così lei decide di vendicarsi.

Bambino di due anni scompare nella notte

Bambino sceglie un animale inaspettato al rifugio

Sam Burns, il ragazzo affetto da Progenia, ha lasciato un impronta sui nostri cuori