Far iniziare le contrazioni in un modo alternativo

Le donne che stanno per avere un bambino farebbero di tutto per indurre le contrazioni. Ecco cosa si è inventata questa giovane neo-mamma

Home > Mamma > Gravidanza > Far iniziare le contrazioni in un modo alternativo

Le donne che sono abituate alle soluzioni fatte in casa probabilmente hanno sentito quella vecchia storia della nonna che raccontava come fare l’amore può indurre il travaglio anche quando il bambino non ha voglia di uscire. Tra le varie leggende c’è anche quella di seguire una dieta piccante, bere un certo tipo di the, e molte altre idee bizzarre tipiche delle donne.

Una tra queste cose però potrebbe non essere solo una leggenda, secondo delle ricerche fare l’amore può davvero indurre il travaglio. Ovviamente però in quel momento nessuna donna avrebbe voglia di farlo, ma non importa perché a far iniziare le contrazioni ci pensa lo sperm@ dell’uomo. Come?

mamma-figlio

La chiave sarebbe nelle prostaglandine presenti nello sperm@. Questi ormoni possono aiutare ad ammorbidire e aprire la cervice, generando così contrazioni. Infatti, secondo una donna che ha sperimentato, questo metodo ha funzionato davvero.

famiglia

“Ero incinta della mia figlia minore, Florence, ricordo di aver pianto quel mattino perché non ce la facevo più. Volevo partorire ad ogni costo. Così ho cercato dei metodi su Google e da folle che sono ho scelto quello più piacevole.” 

bambino

“Avevo già provato diversi metodi, tipo l’olio di salvia per rilassare l’utero, mangiare ananas fresco, e controllare la respirazione. Sapevo che fare l’amore poteva aiutare ma in quelle condizioni era impossibile concentrarsi e soprattutto stimolare mio marito” 

Dicono che fare l’amore aiuti il bambino, ma in realtà è lo sperm@ che gioca un ruolo fondamentale. L’ormone che causa le contrazioni è l’ossitocina, che viene rilasciata durante l’0rgasmo. Per la donna però era impossibile raggiungere il piacere, così ha chiesto al marito di farlo per lei. Gli ha proprio detto di mettersi a lavoro.. ma con se stesso.

Per far sì che lo sperm@ arrivasse alla sua cervice ha studiato una buona posizione: si è piegata e ha appoggiato le mani sulle ginocchia in modo che il marito potesse finire il suo lavoro nella sua v@gina.

Secondo la donna il metodo ha funzionato perfettamente. Non sappiamo con certezza sia stata una coincidenza o meno ma a mezzanotte dello stesso giorno ha iniziato ad avere le contrazioni che le hanno permesso di dare finalmente alla luce suo figlio.