Le posizione a farfalla in gravidanza: come eseguire gli esercizi

Ecco le posizioni da assumere per allenarsi serenamente, con il proprio pancione.

Home > Mamma > Gravidanza > Le posizione a farfalla in gravidanza: come eseguire gli esercizi

Le future mamme col pancione, se non hanno problematiche particolari, non devono stare a poltrire su un divano, ma possono fare dell’attività fisica dolce, entro i limiti del proprio di livello di allenamento. Per esempio,  lo yoga è diventato una delle attività  che una donna incinta può fare per lei e per il benessere del suo bambino.

La gravidanza non porta solo felicità per una nuova vita con essa, ma anche possibili malattie gestazionali, problemi respiratori, numerosi sbalzi d’umore, stanchezza e crampi. Ecco perché del sano esercizio fisico è fondamentale in questo periodo. In questo articolo vi spieghiamo come fare la  posizione a farfalla in gravidanza.

I benefici dell’esercizio farfalla durante la gravidanza

L’esercizio Butterfly è conosciuto nello yoga come Titli Asana e Patangasana. Questo esercizio è generalmente svolto come esercizio di riscaldamento e può essere fatto in qualsiasi momento, quando ti svegli o vai a letto, o anche se stai semplicemente guardando la TV.

Il beneficio più importante di questo esercizio per le donne incinte è che si estende l’interno coscia, l’ inguine e apre i fianchi. Questo esercizio rafforza l’intera area pelvica che è molto importante al fine di favorire il parto.

Questa mossa stimola anche gli addominali, migliora la circolazione, facilita i movimenti intestinali e elimina la ritenzione dei liquidi. La farfalla è efficace anche nel trattamento dei crampi alle gambe e agli addominali.

Come fare l’esercizio della farfalla?

Esercizio farfalla o Purna Titli Asana può essere fatto correttamente seguendo i suggerimenti indicati di seguito:

  • Siediti sul pavimento con la schiena eretta e le gambe dritte davanti a te.
    Adesso piega le ginocchia e porta i piedi verso l’osso pelvico.
  • Unisci le piante dei piedi, uno contro l’altra, e portali il più vicino possibile all’inguine.
  • Cerca, per quanto possibile, di premere le ginocchia verso il pavimento, per allungare la muscolatura.   Se non riesci a toccare il pavimento, va bene, basta tirare al massimo delle nostre possibilità.

Una variante dell’esercizio

Si chiama Half Butterfly ed è una variante per principianti dell’esercizio Butterfly. È anche chiamato Ardha-Titli Asana. Se  non ha mai fatto yoga prima o se non sei abbastanza flessibile, è meglio iniziare prima con questo esercizio:

  • Siediti con le gambe dritte di fronte a te.
    Piegare un ginocchio e portare un piede vicino all’ inguine.
    Ora alza il ginocchio verso il petto e poi abbassalo sul pavimento.
    Ripetere con l’altra gamba e alternare il movimento.