Nausea in gravidanza, figlio intelligente

Nausea e vomito in gravidanza? Tuo figlio avrà un alto quoziente di intelligenza, lo conferma uno studio.

Home > Mamma > Gravidanza > Nausea in gravidanza, figlio intelligente

Nausea e vomito in gravidanza? Tuo figlio avrà un alto quoziente di intelligenza, lo conferma uno studio. La nausea in gravidanza può essere il sintomo di un bambino destinato ad avere un alto quoziente di intelligenza, a rivelarlo è uno studio di Irena Nulman.

Sei incinta? Oltre alla bella notizia che un nuovo membro sta per aggiungersi alla tua famiglia, una ricerca pubblicata su  The Journal of Pediatrics ha rivelato che la nausea che si verifica durante la gravidanza è un ottimo segno di un alto quoziente intellettivo nei bambini. Inoltre, maggiore è l’intensità della nausea, maggiore sarà l’intelligenza dei bambini. Lo studio ha coinvolto 121 donne rimaste incinta tra il 1998 e il 2003, e i livelli di QI dei bambini sono stati analizzati quando avevano tra i tre e i sette anni di età.

Altri studi, come quello pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine , hanno rivelato che la nausea mattutina è un buon segno durante la gravidanza, poiché è correlata a un più basso tasso di perdita di memoria. Diciamo che hanno una funzione protettiva, perché significano che i livelli ormonali sono abbastanza alti da mantenere la gravidanza sana, ma questa è la prima volta che viene rivelato che la nausea indica che i bambini saranno molto intelligenti quando nasceranno.

Sviluppo neuronale alla massima potenza

I figli delle madri che hanno sofferto di nausea mattutina hanno riferito di avere una migliore memoria e abilità linguistiche negli esami che sono stati praticati. Naturalmente, i ricercatori hanno anche spiegato che se non si ha la nausea al mattino, ciò non significa che i bambini non saranno intelligenti, ma se si ha la nausea, aumenta la gonadotropina corionica umana (GCH). La spiegazione è questa: la nausea creerebbe un ambiente ideale per la placenta e per un migliore sviluppo neuronale nei bambini.

Questo studio dà incoraggiamento alle donne che soffrono di questo disagio al mattino tra le prime settimane fino alle 14 o alle 16, cioè quando iniziano a sentire i primi sintomi della gravidanza come sonnolenza, affaticamento e gonfiore. Ma sapere che la nausea porta dei benefici al feto, può essere un modo per affrontarla diversamente.