Ha seppellito più di diecimila bambini in quindici anni

Home > Mamma > Ha seppellito più di diecimila bambini in quindici anni

Questa storia ha avuto iniziò nel 2001, quando la moglie di quest’uomo di nome Thong, che vedete nell’immagine di seguito, ha scoperto di essere incinta. Un giorno l’uomo, l’ha accompagnata in ospedale e lì ha scoperto che molte donne, nella stanza accanto, entravano per liberarsi del loro bambino. Thong era confuso e non poteva credere che fosse vero.

Il pensiero che quei bambini non avrebbero mai avuto la possibilità di nascere, spezzava il suo cuore. Così decise di compiere quello che per quindici lunghi anni, è stato uno dei più bei gesti mai compiuto al mondo. Thong portò via dall’ospedale tutti quei bambini, per dare loro una sepoltura degna. Oltre a non aver potuto conoscere la vita, non era giusto che quei piccoli angeli, dovessero essere buttati via. L’uomo era un muratore e con i suoi risparmi ha comprato dei terreni sulla cima di una montagna chiamata Hon Thom, nella città di Nha Trang. E’ così che iniziò a dare un posto per una degna sepoltura a tutti quei bambini abortiti e continuò a farlo per quindici lunghi anni. Inizialmente sua moglie credeva che fosse impazzito, ma a lui non interessava. Da quel giorno Thong ha seppellito più di 10.000 bambini. “Quel cimitero non è solo un posto triste, è un giardino che ha lo scopo di sensibilizzare tutte le mamme che hanno un dubbio”, ha dichiarato. Tante madri disperate, iniziarono a contattare Thong e dal seppellire i bambini abortiti, quest’uomo cominciò ad adottare figli di madri disperate. Inizialmente la sua idea era quella di crescerli e poi di restituirli, da grandi, alle loro mamme, quando la loro situazione economica sarebbe migliorata. Ma questo lo deciderà solo il tempo.

Crescere e prendersi cura di tutti questi bambini, non è stato facile.

“Continuerò con questo lavoro finché Dio non me lo concede, fino alla fine dei miei giorni”. 

Il lavoro di Thong ci insegna cosa può accadere se diamo una possibilità alla vita.

Sebbene non tutti abbiano la forza o i mezzi per prendersi cura degli altri, l’esempio di questa famiglia è davvero meraviglioso.