“Ho avuto un aborto e ho preso la pillola, ma poi è avvenuto un miracolo..”

Michelle e Ross Hui di Newbridge, in Irlanda, sono una coppia molto felice e tranquilla, con due bambini. Ultimamente Michelle ha scoperto di essere di nuovo in dolce attesa, erano felicissimi, la famiglia si sarebbe allargata ancora! Poi, però, a sei settimane di gravidanza, Michelle ha iniziato a notare delle strane perdite.

Sono andati d’urgenza in ospedale e i medici si sono accorti che aveva perso il suo bambino. Così le hanno fatto prendere delle pillole, necessarie per pulire l’utero e prevenire le infezioni. Erano distrutti, invitarono degli amici a cena e annegarono i loro dispiaceri nell’alcool..

Ma dopo dieci giorni, Michelle sentiva che qualcosa non andava e decise di provare a fare il test di gravidanza che aveva in casa. A sua sorpresa risultò positivo, così come il successivo. Non riusciva a crederci, ha chiamato Ross e sono tornati di nuovo in ospedale. I medici, dopo che l’ecografia, la informano di essere incinta! Ma com’era possibile?

A loro dire, la donna aspettava due gemelli e quando e l’aborto gliene ha fatto perdere solo uno, mentre l’altro è riuscita a sopravvivere. Nemmeno loro erano riusciti a capire cosa fosse accaduto precisamente! Con il proseguire della gravidanza, hanno scoperto che era una bellissima bambina..

La piccola è nata in salute, l’hanno chiamata Megan ed ora ha diciotto mesi. Per entrambi i genitori è bellissimo essere riusciti ad avere una famiglia più grande. Per loro questo è un vero e proprio miracolo, anche perché la bambina è sopravvissuta ad un aborto e nonostante l’alcool che ha bevuto la madre, è nata in ottima salute.

Non è bellissimo anche per voi quello che è capitato alla famiglia Hui?

Dana sente alcuni strani sintomi al settimo mese di gravidanza e va subito dal dottore

Il bacio del defunto

Ogni quanto allattate il vostro bambino? Ecco una credenza pericolosa!

Lucas il primo bambino che ha fatto la storia

Una situazione surreale

E' stata costretta a partorire sul pavimento dell'ospedale.

Smalto in gravidanza: si può mettere?