“Ho vissuto nella tua pancia e poi sono morto”

Home > Mamma > “Ho vissuto nella tua pancia e poi sono morto”

Sappiamo molto bene che la fantasia di un bambino, a volte può essere addirittura inquietante, ma quello che è accaduto a questa mamma, è scioccante! La donna che vedete nelle immagini, si chiama Laura Mazza ed è australiana. Ha deciso di raccontare la sua storia alla famosissima testata americana Daily Mail.

Suo figlio di quattro anni, Luca, le ha raccontato di ricordare di essere morto nella sua pancia, di essere diventato un “angioletto” e di essere tornato poi da lei, nella sua pancia. Laura è rimasta sconvolta dalle parole di suo figlio, perché prima di rimanere incinta di lui, ha avuto delle forti emorragie, con dolori insopportabili. “Ricordo di aver fatto un test di gravidanza, ero incinta ma poi ho abortito, un aborto spontaneo. Ci ho riprovato, volevo tanto un figlio e poi è arrivato Luca. Ma le sue parole mi hanno sconvolta. Gli stavo facendo il bagnetto, quando improvvisamente mi ha guardata e mi ha detto: “mamma viviamo in Australia?” Ed io: “si amore, viviamo in Australia”. A quel punto mi ha risposto: “sai mamma che io ho vissuto nella tua pancia? Ero lì, poi sono morto. Sono andato a cercarti ma non riuscivo a trovarti. Poi sono diventato un angelo. Poi sono tornato nella tua pancia”. Io l’ho guardato ed ho pianto. Non riuscivo a cederci, pensavo al mio aborto e alle sue parole. Com’era possibile? Prima di allora non avevamo mai avuto una conversazione sugli angeli o sul paradiso, quindi non riuscivo a capire nemmeno come potesse essere frutto della sua fantasia”. 

Dopo la pubblicazione del suo racconto, centinaia di persone hanno lasciato il proprio pensiero. C’è stato chi ha affermato che non è la prima volta che ha letto di qualcosa del genere. Ognuno ha condiviso la propria esperienza fuori dal comune, alcune che sembrano davvero dei film, altre troppo inquietanti.

C’è anche chi si è mostrato scettico e chi ha dichiarato di credere nella reincarnazione. Il post di Laura si è diffuso in tutto il mondo.

Voi cosa ne pensate? Mai sentito di un’esperienza simile?

Leggete anche: Lo sfogo di una mamma che ha accettato il suo aborto dopo mesi