I medici chiedono scusa per l’errore commesso sul bimbo

I medici chiedono scusa per l'errore commesso sul bimbo. "Mamma non riesco a svegliarmi" queste le agghiaccianti parole pronunciate da un bimbo di soli 14 mesi

Home > Mamma > I medici chiedono scusa per l’errore commesso sul bimbo

“Mamma non riesco a svegliarmi”, queste le tremende parole che una mamma si è sentita dire dal proprio bimbo. Kayleigh Fisk, una giovane mamma di 30 anni si è accorta che mentre il bimbo di 14 mesi stava giocando in casa ha sbattuto il viso su uno spigolo di un tavolino. Il colpo è stato abbastanza forte, tanto da tagliare profondamente il sopracciglio del piccolo.

Il bambino di nome Clayton Fisk si è spaventato molto, soprattutto alla vista del sangue. Anche la mamma era terrorizzata e quando vide che l’emorragia non si fermava e il sangue gli colava giù dalla fronte ha deciso di portarlo immediatamente in pronto soccorso. Il piccolo non riusciva a smettere di piangere, era disperato.

manina

Tuttavia è un incidente molto comune a quell’età e la procedura da seguire in ospedale per curare il piccolo era molto semplice bastava pulire la ferita, premere per consentire la coagulazione e eseguire una banale sutura.

La mamma era sicura che non era niente di grave e non avrebbe passato molto tempo nell’ospedale di Ipswich, in Inghilterra, ma nonostante all’arrivo siano stati accolti e ricevuti in modo cordiale qualcosa è andato storto.

I medici hanno sperimentato una tecnica diversa dalla convenzionale per chiudere il taglio al sopracciglio, hanno utilizzato una particolare colla che viene tendenzialmente usata per ricucire i tagli sostituendo graffette e suture. Tuttavia, a un certo punto, le dita dell’infermiera che stava curando Clayton si sono attaccate al suo viso.

ospedale

Lei si innervosì immediatamente e ha cercato di togliere la colla con una soluzione fisiologica, nonostante i tentativi la situazione non migliorava. La colla si è seccata sulle palpebre del piccolo. Clayton ovviamente era confuso e spaventato.

“Quando siamo tornati a casa, ha iniziato a gridare e a piangere dal dolore, così siamo tornati subito in ospedale. La situazione era ridicola i suoi occhietti erano chiusi con la colla” dice la mamma.

La mamma ha contattato immediatamente il servizio di consulenza per i pazienti e l’ospedale si è scusato e ha assicurato che il caso verrà attentamente analizzato.

occhietto

“La colla che abbiamo usato per Clayton non sarà più usata per le zone intorno agli occhi” scrive in una nota l’ospedale.

Il piccolo sta guarendo piano piano, ma la mamma è davvero amareggiata: uno sciocco incidente è diventato un incubo!