Il bambino che è stato dichiarato senza vita apre gli occhi

Lo avevano appena accolto nel mondo ma già dovevano dirgli addio per sempre. Fanno un'unica video chiamata perché anche la nonna potesse conoscerlo e dirgli addio, ma improvvisamente

Home > Mamma > Il bambino che è stato dichiarato senza vita apre gli occhi

Quando nacque Oscar Bedford, la sua prognosi non era incoraggiante, i medici fecero del loro meglio per salvargli la vita, ma non ottennero i risultati attesi. Durante la gravidanza non ci furono complicazioni, i genitori di Oscar decisero di avere un parto in acqua, ma qualcosa andò storto causando difficoltà respiratorie al bambino.

Quando lo misero sul petto di sua madre, notò immediatamente che non stava bene, il colore della pelle del bambino era viola. Dopo 15 minuti, sono riusciti a rianimarlo, ma il tempo in cui era rimasto senza ossigeno ha causato al bambino un’encefalopatia ischemica ipossica di terzo grado.

Dopo essere stato nel reparto di terapia intensiva, il bambino è peggiorato. Sfortunatamente, l’unica opzione era collegarlo a un supporto vitale, preparavano i loro genitori al peggio. Poco dopo aver accolto il loro piccolo, dovevano dirgli addio per sempre.

I dottori dissero ai genitori di Oscar che non potevano fare altro per salvarlo, a quel tempo, la madre del piccolo chiamò sua madre, la quale non si rassegnava all’idea di non conoscere suo nipote. Quindi attraverso una videochiamata  voleva che vederlo per dirgli addio, proprio durante quel contatto il bambino aprì gli occhi.

“I suoi occhi erano aperti per la prima volta, era qualcosa di totalmente inaspettato, sembrava un sogno. Mi sono seduta sul letto e ho scosso la testa come fanno le persone nei film. È stato fantastico, il miglior feeling al mondo, ma ho dovuto pizzicarmi, non ci potevo credere , ha dichiarato la madre nelle dichiarazioni che ha offerto ai media.

A Oscar è stato diagnosticato un tipo di epilessia nota come sindrome di West che mette in pericolo la sua vita e rende impossibile prevederne la prognosi. La famiglia del bambino ha lanciato una campagna GoFundMe per raccogliere i soldi necessari per le sue cure mediche.

Oscar ha attualmente 18 mesi, dopo un lungo periodo di ricovero in ospedale è stato in grado di tornare a casa. Ogni giorno è una sfida per lui, deve muoversi su una sedia a rotelle e viene alimentato attraverso un tubo. Ha perso la vista e combatte gli attacchi di epilessia che subisce spesso.

I medici sperano di offrire un trattamento diverso per controllare i sintomi. Frequenta sessioni di fisioterapia che lo aiutano a migliorare le sue capacità motorie. La sua famiglia condivide costantemente la sua evoluzione sul suo profilo Instagram mentre apprezzano il supporto e i numerosi segni di solidarietà che continuano a ricevere.