Il bebè senza naso.

Non ce l'ha fatta Eli Thompson, il bebè nato senza naso. Ci lascia all'età di 2 anni spezzando i cuori di migliaia di persone.

Home > Mamma > Il bebè senza naso.

Da quando Eli Thompson è nato, ha toccato molti cuori, non solo per la sua speciale condizione di non avere un naso, ma per aver mostrato grande coraggio alla sua giovane età. La famiglia di Eli sapeva che la situazione era molto complicata, ci sono solo altri 37 casi come quelli di Eli in tutto il mondo.

Suo padre, Jeremy Finch, ha detto che suo figlio è stato dichiarato morto allo Springhill Medical Center di Mobile, in Alabama, nella notte di sabato. La famiglia aveva appena festeggiato il secondo compleanno del figlio il 4 marzo. Eli nacque prematuramente senza narici o cavità, una condizione chiamata arhinia. È così raro che colpisce solo 1 su 197 milioni di nascite. Pertanto, Eli ha dovuto sottoporsi a una tracheotomia solo 5 giorni dopo la nascita. Nonostante questa grave condizione di salute, il piccolo Eli ha sviluppato una personalità allegra ed è stato amato da tutti quelli che lo conoscevano e anche da quelli che non l’hanno fatto, ma che hanno seguito la sua storia su Facebook. “Era molto solare e allegro, sempre sorridente tutto il tempo”, ha detto Finch. Alcune delle foto di Finch ed Eli insieme mostrano che entrambi alzano i pugni come un segno che stanno combattendo insieme in ogni momento. Eli ha imparato a chiedere un “biscotto” ogni mattina usando il linguaggio dei segni e ha vinto il Monster Cookie Award del suo asilo nido. “Eli ha toccato molti cuori di molte persone”, disse Finch, con le lacrime agli occhi e una voce soffocata. “A molte persone importava di lui”.

Attraverso una pagina Facebook chiamata storia di Eli, migliaia di persone hanno seguito le loro giornate piene di gioia per la vita. Dopo che Eli è morto, i genitori hanno eliminato quell’account. All’età di 7 mesi Eli ha incontrato un’altra bambina con le sue stesse condizioni, Tessa Evans dall’Irlanda.

“Il fatto che Tessa ed Eli potessero conoscersi era come un sogno che si avverava. Significava un nuovo mondo per noi quando siamo riusciti a sederci e parlare con la sua famiglia “. ha spiegato la madre di Tessa, al Grainne Evans. Tessa è stata completamente catturata da Eli. Lo abbracciò e gli accarezzò la testa. Lo sguardo di Eli su di lei era troppo prezioso per descriverlo a parole. ”

Le condizioni di Eli richiedevano molte cure speciali e cure mediche per i suoi genitori. I suoi genitori vogliono fare una cerimonia dignitosa e hanno aperto una richiesta in Go Fund Me per raccogliere fondi per questa cerimonia.

“Sono un uomo orgoglioso e non mi piace chiedere nulla, ma le spese per il funerale del mio bambino sono più di quelle che possiamo sopportare in questo momento.

 

Chiedo solo che se senti il ​​desiderio di dare, saremo molto grati. Dò la mia parola che questa raccolta fondi è completamente legittima e il 100% del ricavato andrà al prestito che sto pagando per pagare tutte le sue spese. Se raccogliamo più del necessario, l’eccesso sarà dato in beneficenza nel suo nome.

Grazie a tutti per l’effusione di amore e sostegno durante questi tragici momenti. La mia famiglia apprezza i vostri pensieri e le vostre preghiere. Dio vi benedica tutti. ”

Situazioni come queste sono molto tristi per entrambi i genitori e i bambini. Da quando nasce un bambino con una malattia o condizione speciale, una parte di loro vive sempre preoccupata cercando di godersi ogni momento con i propri figli perché non hanno nulla di garantito. L’unica cosa che sanno è che non si arrenderanno mai.