Il bimbo è sparito dalla pancia.

Dicono che bisogna sempre fidarsi dell’intuizione di una madre. E la domanda è:” è vero?”. È stato nell’aprile del 2010 che il fidanzato di Amy-Lou Howard l’ha portata rapidamente all’ospedale. Lei aveva dei dolori. Un primo test di gravidanza mostrò un risultato negativo e i medici pensarono che la ragazza di 19 anni avesse una malattia nell’intestino.


 

Ma il suo dolore divenne sempre più forte – finalmente i dottori sapevano cosa aveva, appendicite. È stato lì che la madre di Amy-Lous è intervenuta. Era sicura che la figlia fosse incinta. Hanno fatto un altro test di gravidanza. Il test è risultato positivo! La notizia lasciò la coppia scioccata, Amy-Lou aveva usato la protezione e quindi era una gravidanza del tutto inattesa. Ma i due erano comunque felici di essere genitori. Poi tutto è cambiato – in un modo molto strano. Era tempo di fare l’ecografia della settimana 13. Ma Amy-Lou non era preparata per quello che avrebbe visto sullo schermo: lo schermo mostrava un utero vuoto. Il messaggio dei medici era chiaro. Il suo utero era vuoto. “Quando me lo hanno detto ho pensato che il bambino fosse magicamente scomparso e che era una cosa impossibile dato che non avevo perdite o segni di aborto spontaneo, ma poi mi hanno spiegato ed è stato anche peggio”. I medici hanno pensato che avesse una gravidanza extrauterina e hanno proposto di interrompere la gravidanza per evitare che il feto e lei fossero esposti a rischi potenzialmente letali. Per pura coincidenza, la zia di Amy-Lou, Louise, era nello stesso ospedale. Stava subendo la chemioterapia per il suo tumore al seno e ha incontrato Amy-Lou quando dopo essere uscita dalla sala dell’ecografia. Il suo consiglio? Aspettare un po ‘e fare un’altra ecografia più avanti.

Louise sapeva di cosa stava parlando. Aveva vissuto un caso simile, quando aspettava il suo primo figlio. Ecco perché aveva la sensazione che la stessa cosa fosse accaduta all’utero di Amy-Lou. Quindi Amy-Lou ascoltò sua zia e prese tutto con calma. Una settimana dopo, è tornata nello stesso ospedale per fare un’altra ecografia. Questa volta tutto era completamente diverso.

Questa volta hanno visto il piccolo Edward sullo schermo!

“E ‘ stato devastante vedere l’utero vuoto sullo schermo e sentire che una gravidanza extrauterina poteva uccidermi. Mia zia ha insistito perché facessi un’altra ecografia e mi ha detto di ignorare il parere dei medici, dice Amy-Lou e e continua: “Se non fosse per il suo consiglio, Edward non sarebbe mai nato. Sono così, così felice.”

Condividi perché le future mamme sappiano che anche questo può capitare.