Il drammatico momento in cui il bambino di due anni esce ed inizia a correre per la strada

Home > Mamma > Il drammatico momento in cui il bambino di due anni esce ed inizia a correre per la strada

I bambini sono imprevedibili e noi non smettiamo mai di ripeterlo. Possono scappare ovunque e tante volte, possono mettere in grave pericolo la loro vita. E’ pericoloso lasciare la porta di casa aperta, oppure la portiera della macchina senza sicura, perché possono sempre uscire senza che un genitore se ne possa rendere conto.

Purtroppo, questo è il caso una mamma di Naperville, nell’Illinois. Era una giornata come le altre, per la donna, che era in casa con il suo bambino di soli due anni. Stava facendo le faccende domestiche. Quando ad un certo punto, prima che se potesse rendersene conto, il piccolo è uscito da solo sulla strada molto trafficata. Era in grave pericolo, le macchine passavano molto velocemente ed era difficile riuscire a frenare. Però, forse per qualche strano miracolo, proprio li, stava passando l’ufficiale della polizia Antonio Mannino, che è rimasto scioccato da quella scena. Il bambino stava correndo sulla strada e tutte le macchine hanno cercato di evitarlo in tutti i modi e grazie a Dio ci sono riuscite. L’uomo, poi, per prima cosa, insieme al suo collega, ha preso il telefono per filmare l’accaduto e poi, il sergente Mannino è sceso in strada ed ha iniziato a correre dietro al piccolo per salvargli la vita. Il video è diventato virale e tutti si sono congratulati con l’uomo per il suo gesto eroico. La vicenda sarebbe potuta finire in tragedia se non fosse intervenuto. Ecco il video di quello che è accaduto su quella strada di seguito:

Il sergente, quando ha riportato il piccolo alla madre in lacrime, le ha detto: “Tranquilla, sta bene, sta bene!” 

Mannino, il sette giugno, per il suo gesto eroico ha vinto il Life Saving Awards. Tutti i suoi colleghi sono fieri di lui.

Grazie a quest’uomo, il bambino è salvo e speriamo che non corra più da solo sulle strade.

Condividete per rendere omaggio a questo poliziotto!