Il parto in casa di Melissa Heckel

“Quando ho partorito la mia prima figlia, ho fatto un’esperienza, in ospedale, assurda. Il brutto ricordo delle ostetriche, delle critiche per le mie scelte, mi ha accompagnato per giorni. Così, ho deciso che se avessi avuto un altro figlio, lo avrei partorito a casa, quando voleva la natura, facendomi aiutare da un’infermiera e dal mio amato marito..

Quando è arrivato il momento di dover dare alla luce il mio secondo figlio, ho fatto un travaglio di trentasei ore a casa mia. Il dolore era lancinante, mi sono seduta sul wc e vedevo mio marito davvero preoccupato, poi ho riso, sapevo cosa stava pensando… ‘se adesso nasce finisce nel wc!’ Così l’ho guardato e gli ho detto: “tranquillo sento la sua testa quando è il momento!” Quando l’ho sentito scendere, gli ho detto di avvicinarsi e di aiutarmi, dovevo alzarmi. Dovevo partorire in piedi… credo di non aver mai visto mio marito, guardarmi credendo che io fossi pazza! Mi sono poggiata e ho dato l’ultima spinta. Il mio secondo figlio era nato! Io ho creduto in me stessa, nonostante tutti mi abbiano criticato e preso per una mezza matta, io c’ho creduto e alla fine ho dimostrato di avercela fatta. Mettete da parte le vostre paure, se volete, potete! Sono felice di come sia andato il mio parto e ne ho un ricordo bellissimo! Non mi vergogno di mostravi tutto, noi siamo donne e siamo meravigliose così come siamo!”

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Quando Melissa ha pubblicato la sua foto, il web è impazzato. C’è stato chi l’ha appoggiata e chi l’ha criticata…

Una scelta sicuramente rischiosa, sia per la mama che per il neonato, ma una è certa, Melissa ha dimostrato di essere davvero coraggiosa!

Non dimenticate però che il medico è molto importante per eventuali complicazioni!

Voi, cosa ne pensate?