Il piccolo Levi è stato rapito e ritrovato vicino i binari di una ferrovia

Dover parlare di terribili tragedie che riguardano i bambini, ci spezza davvero il cuore. Però, tutti devono essere consapevoli di quello che accade nel mondo in questo secolo. Oggi per esempio, abbiamo deciso di parlarvi di una storia orribile, accaduta nella Louisiana, negli Stati Uniti.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Una ragazza di soli venti cinque anni, chiamata Felicia Marie Nicole Smith, avrebbe sottratto un bambino di soli sei mesi, alla sua mamma e gli avrebbe dato fuoco. Stiamo parlando del piccolo Levi Cole Ellerbe, sequestrato circa una settimana fa. Hanah Nicole Barker, stava camminando con suo figlio in braccio verso casa sua, quando ad un certo punto, è stata aggredita da due malviventi che, secondo il suo racconto, le avrebbero spruzzato un liquido sul viso. Poi, la ragazza, appena si è resa conto della scomparsa del suo bambino, ha chiamato subito le forze dell’ordine. Le ricerche del piccolo, sono partite molto in fretta, ma anche il ritrovamento del suo corpicino è stato molto veloce. E’ stato trovato vicino i binari del treno. Aveva delle ustioni molto ampie. In seguito, è stato portato immediatamente in ospedale, dove è deceduto solamente il giorno successivo. In una dichiarazione della polizia è stato scritto: “Il piccolo Levi è stato trasportato al Christus Natchitoches Rogional Medical Center, in condizioni terribili. Poi, è stato portato all’University Health, dove purtroppo è morto per tutte le ferite che aveva sul suo corpo!” I due aggressori ancora non sono stati identificati, però, secondo alcune fonti, la Smith è stata accusata formalmente di omicidio.

Ora, la ragazza è stata arrestata e non verrà rilasciata prima del giudizio dei giudici.

Il piccolo Levi è stato sepolto qualche giorno fa e nel necrologio è stata ricordato, come: “Il bambino più felice del mondo e con un grande sorriso per tutti!”

La madre, invece ha dichiarato: “Levi è stata una benedizione per tutta la famiglia e per tutti quelli che l’hanno conosciuto. Lo ricorderemo sempre come la nostra piccola scimmietta.”

Io personalmente ho le lacrime agli occhi…