Il post virale di Rebecca

Portare il proprio bambino in macchina, sembra qualcosa di molto semplice. Però, in realtà bisogna seguire tutte le istruzioni che ci sono nei seggiolini, per non mettere in pericolo la sua vita, visto tutti gli inconveniente che possono capitare. E’ fondamentale farlo e dare l’esempio a tutti gli altri genitori.


La protagonista della storia che stiamo per raccontarvi, è una donna chiamata Rebecca Tafaro Boyer. Un’infermiera che, da tutti è descritta come una madre iperprotettiva. Lei sa molto bene, che essere così, tiene al sicuro i suoi bambini, per questo non si infastidisce per come viene descritta. Pochi giorni fa, però, ha scritto un post su Facebook che è diventato virale. Tutti dovrebbero leggerlo per capire. Ecco cosa ha scritto Rebecca: “Ero tornata a lavoro ed avevo chiesto a mio marito di scrivermi ogni ora, per assicurarmi che tutto fosse tranquillo. Però, alle due e trenta, ho sentito squillare il mio telefono. Ho risposto, era mio marito con la voce in preda al panico e mi diceva: ‘Tesoro ho avuto un incidente. Noi stiamo tutti bene, ma la macchina non so se potrà essere riparata.’ Una donna, per girare a sinistra, ha tagliato la strada di David e lui non ha avuto il tempo di fermarsi. E’ qualcosa che può accadere a chiunque. Però, nonostante l’impatto, William il mio bambino più piccolo, ha avuto solo un piccolo sobbalzo. Così insignificante che non si è nemmeno svegliato ed ha continuato il suo pisolino. E’ importante tenere in sicurezza i propri figli. 

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Infatti, io ho seguito tutte le istruzioni e non è accaduto nulla al mio bambino. Ho scritto questo messaggio, per dimostrare alle altre madri, l’importanza dei seggiolini, in situazioni come queste.”

Ovviamente noi siamo d’accordo con il pensiero di Rebecca, i vostri figli dovrebbero essere sempre al sicuro.

Allacciate le cintura e legate bene i seggiolini al sedile.

Condividete questo articolo per rendere consapevoli, tutte le altre madri!