La rara condizione di Shiloh Pepin

Una storia che vi resterà nel cuore. Shiloh è nata con una rara condizione ed ha sfidato le probabilità dei medici per oltre dieci anni, ma il suo destino era scritto, e purtroppo è...

La storia che stiamo per raccontarvi ha come protagonista una bambina, con una vita davvero incredibile. E’ riuscita a sopravvivere, al contrario da quello che dicevano i medici su di lei e sulla sua rara condizione. E’ bellissimo venire a conoscenza di quello che è stata in grado di fare per dieci anni della sua vita.


Shiloh Pepin è nata nel 1999, a Kennbunkport, nel Main, negli Stati Uniti. La sua rara condizione ha attirato l’attenzioni di tutto il mondo. La bambina è nata con la sindrome della sirena. E’ un difetto estremamente raro che comporta la malformazione delle gambe. In pratica Shiloh è nata con l’aspetto di una sirena dalla vita in giù. Non aveva ne intestino tenue, ne genitali e solo un rene funzionante. Per i medici non avrebbe vissuto per più di dieci giorni dal giorno della sua nascita. Eppure, al contrario da quello che hanno dovuto sentirsi dire i genitori della bambina, Shiloh, dieci anni dopo, nel 2009 è stata ospite del programma dell’Oprah Winfrey Show, negli Stati Uniti, dove ha parlato della sua vita e della sua rara condizione. Inoltre, ha anche parlato dei suoi miglioramenti in un documentario. Per molte persone affette da questa sindrome, i medici optano per la separazione delle gambe, ma Shiloh non è stata sottoposta a quell’intervento molto difficile a causa dei suoi vasi sanguigni. Nonostante questo, però, la ragazzina, ha deciso che non si sarebbe mai fatta operare, perché si sentiva del tutto a suo agio. Ecco il video del documentario di seguito:

Quando è andata a scuola, gli insegnati sono rimasti tutti sorpresi dalla sua personalità splendente. Però, la vita è dura ed alcune volte anche ingiusta.

Infatti, Shiloh, dopo aver partecipato al programma televisivo, è morta al Maine Medical Center. Lei ha combattuto a lungo ed è l’unica ad aver sopravvissuto così tanto con la sua rara condizione. La causa di questa sindrome è ancora sconosciuta, anche se secondo alcuni studi sembra che ha a che fare con la mancanza di circolazione nel grembo materno.

Shiloh, durante la sua breve vita è stata fonte d’ispirazione per tutti. La sua gioia non dovrà mai essere dimenticata e il messaggio fondamentale di questa storia è che la vita è molto fragile ed ingiusta!

Aiutateci a condividere la memoria della bambina ed il suo messaggio importante!