La rucola, una verdura miracolosa

Alzi la mano chi ama mangiare la rucola? Siamo tanti, ne sono sicuro ma mai abbastanza. Perché tutti dovrebbero mangiare questa verdura straordinaria. Abbiamo deciso di parlarvene perché la rucola è qualcosa che non può mancare dalle nostre tavole. La conosciamo tutti: la chiamiamo rucola, rugola o rughetta. Ha un sapore molto deciso, leggermente piccante e amarognolo ed è famosa per le sue proprietà terapeutiche e digestive. Ecco un video che parla dei numerosi benefici della rucola.

Cosa contiene la rucola?

Questa verdura ha tantissime vitamine (A, B6, B9, C e K), sali minerali (calcio, magnesio, potassio, ferro e tantissime fibre).

Le proprietà della rucola

La rucola contiene sulforafano e beta carotene, due componenti che hanno un ruolo importante nella prevenzione dei tumori. Inutile dirvi che consumare rucola vi aiuterà a stare meglio, grazie alle sue proprietà drenanti, digestive, tonificanti e depurative. Questa straordinaria verdura previene ulcera, gastriti e problemi al fegato, vi libererà dai liquidi in eccesso e dalle tossine.

La rucola stimola l’appetito ma anche la produzione di succhi gastrici. Se la consumate in modo regolare non avrete più problemi con i gas intestinali, inoltre, migliorerete la transizione intestinale (ha un leggero effetto lassativo). Il suo alto contenuto di glucosinolati contrasta i virus e i batteri.

Se questo non dovesse bastarvi, vi diciamo anche che la rucola ha pochissime calorie (solo 25 calorie per 100 g di rucola). C’è chi preferisce le tisane di rucola che hanno un’azione calmante e chi afferma che sia afrodisiaca. Basta dirvi che gli antichi romani la usavano per preparare i filtri d’amore.

Passiamo al peso: la rucola stimola il vostro metabolismo ed è indicata nelle diete dimagranti. Anche chi soffre d’anemia e i vegani la dovrebbero consumare in grandi quantità perché questa verdura contiene molto ferro.

Esiste sia la rucola selvatica che quella coltivata ed entrambe sono saporitissime.

 

Come potete consumare la rucola

Il modo migliore per gustare questa prelibatezza è cruda, nell’insalata. Potete mescolarla ad altri tipi di insalata ma potete anche consumarla da sola, condita con un filo d’olio extravergine. Il sale è meglio non metterlo ma se volete aggiungere un po di sapidità alla vostra insalata di rucola, potete usare qualche scaglia di parmigiano.

Anche cotta la rucola si presta a varie ricette e preparazioni. Non bisogna cuocerla molto per non farle perdere le sue proprietà nutritive… basta uno o 2 minuti ed è pronta per essere mangiata.

Controindicazioni

Questa verdura non ha molte controindicazioni… devono evitarla solo le persone allergiche e quelle che fanno una terapia con farmaci anticoagulanti. Ovviamente non bisogna esagerare (esagerare significa più di una bustina al giorno) perché l’eccesso stimola la produzione di metaboliti che sono irritanti per il nostro corpo.

Anche chi ha problemi con la tiroide deve consumare questa verdura con cautela. La rucola contiene isotiocianati che possono inibire le funzioni tiroidee limitando la quantità di iodio assorbita dal corpo.