La triste storia di Carrie e Nick.

Home > Mamma > La triste storia di Carrie e Nick.

La vita è molto difficile ed a volte le cose non vanno mai come ci aspettiamo. Oggi abbiamo deciso di raccontarvi una storia davvero terribile, ma davvero bellissima e che toccherà i vostri cuori. Carrie e Nick DeKlyen sono una coppia che ha cinque figli. Sono sempre stata una famiglia molto unita.

A marzo del 2017, però, le cose sono iniziate a cambiare. La donna ha iniziato ad avere dei frequenti forti mal di testa. Sia lei che il marito, i primi tempi credevano che fosse una comune emicrania. Però, con il passare del tempo le cose non sono affatto migliorate, perché Carrie ha iniziato anche ad avere i vomiti e il dolore peggiorava giorno dopo giorno. Dopo più di un mese, la donna ha deciso di andare dal suo medico, che dopo diversi controlli, è riuscito a capire cosa ci fosse che non andava. Purtroppo, la madre era affetta da un cancro molto aggressivo. Le avevano detto che non le restavano più di cinque anni di vita. La coppia era distrutta, non sapevano davvero come fare ad affrontare questa tragedia. I dottori hanno anche tentato di rimuovere il tumore per due volte, ma tornavano sempre al punto di partenza. Alla fine, hanno perfino scoperto che Carrie era incinta al secondo mese di gravidanza. Per questo i medici le avevano detto che doveva decidere se tenere il bambino o affrontare le chemioterapie. I due genitori, essendo molto cristiani, hanno scelto di tenere in vita il loro figlio e quindi di non affrontare le terapie al prezzo della vita di Cassie.

Verso la metà di luglio, la madre ha iniziato ad avere anche le convulsioni ed era incinta di diciannove settimane. Quindi i medici hanno deciso di ricoverarla. Nick, dopo questa tragedia, non vide più sua moglie, perché riusciva a respirare solo grazie ad un tubo, che aiutava a tenere in vita lei ed il suo bambino.

Alla fine, il figlio di Nick e Carrie è nato e l’hanno chiamato Lynn, ma da quel momento la donna non si è più svegliata.

Ha sacrificato la sua vita per quella del suo bambino. Ciao Carrie…