La triste storia di Holly

Il parto dovrebbe essere un momento che provoca, sia tanto dolore, ma anche tanta gioia. Perché finalmente si ha la possibilità di conoscere la vita che prima si nutriva attraverso la madre. Tuttavia, non tutte le coppie sono così fortunate ad avere un parto senza alcun tipo di problema..



COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Una di queste donne, che ha avuto molti disagi, è Holly Gerlach. La gravidanza è stata molto tranquilla, non c’è stato alcun tipo di intoppo, anche il parto. Ma qualche giorno dopo la nascita delle loro piccola Casey, le cose si sono complicate. La donna, dopo aver portato a casa la sua bambina, ha iniziato a sentire dolore al collo e debolezza alle gambe. Con il passare dei giorni, però, Holly credeva che le cose sarebbero migliorate, ma non è stato così. Alla fine, il marito preoccupato, ha deciso di portarla in ospedale. Lì, i medici le hanno fatto tutti i test ed hanno scoperto che soffriva della sindrome di Guillan-Barre e per lei ormai era troppo tardi. Questa condizione è un disturbo del sistema immunitario, che attacca alcune parti del sistema nervoso. I sintomi sono intorpidimento alle gambe e tanta debolezza. La malattia può essere molto pericolosa se interferisce con la respirazione. Inizialmente quando Holly è stata portata in ospedale era paralizzata dal collo in giù, ma con il passare del tempo, ha perso anche l’uso della bocca e per vivere era costretta a rimanere attaccata ad un ventilatore. Sia la famiglia della donna, che il marito erano distrutti per l’incubo che li aveva colpiti, non sapevano più cosa fare, se non sperare!

Un giorno, Holly, ad un’infermiera ha detto: “Ho tanto dolore!” Il problema è che nessuno sapeva come aiutarla. Forse però, per qualche miracolo, le condizioni della donna, da un giorno all’altro stavano migliorando. Ha iniziato a respirare di nuovo da sola e voleva recuperare tutte le sue forze per tornare a casa con la sua piccola Casey. Ecco il video con la sua storia di seguito:

Ha iniziato a guarire con il supporto dei medici, degli infermieri e di tutta la sua famiglia. La paralisi ha iniziato a migliorare ed è tornata a mangiare, camminare, parlare e vestirsi. Nonostante il dolore, Holly ha dedicato la maggior parte del suo tempo a riacquistare tutte le sue forze per poter tornare a casa. Ha usato dei DVD ed ha fatto molti esercizi fisici. Nel giro di quattro mesi è riuscita ad uscire dall’ospedale.

La storia di questa donna deve ispirare tutte le persone che sono nella sua stessa condizione. La malattia di Gullian-Barre può essere letale se non si ha un’adeguata assistenza medica. Deve inviare un messaggio sulla fede e sulla perseveranza. Una madre per i suoi figli farebbe di tutto ed è proprio quello che ha voluto fare Holly, che è riuscita a riprendersi per la sua bambina!

Condividete!