La vita e la morte sono imprevedibili

Il cancro è una malattia orribile. Lo sappiamo tutti. Ashley Hallford era una delle vittime, nel momento peggiore. Ashley, 26 anni, era incinta di suo figlio, Harley, quando il medico le disse che aveva una noto linfatico infiammato. Ma era qualcosa di molto peggio. Ashley era felicemente sposata e stava aspettando il suo primo figlio.



La vita era meravigliosa come la voleva. Ma quando era incinta, notò una sporgenza dolorosa dietro la sua testa. E andò dal dottore per vedere di cosa si trattava. I dottori pensarono inizialmente che si trattasse di un’infezione nella ghiandola salivare e le diedero trattamento per questo. All’inizio ha aiutato ma poi Ashley è peggiorata. Poi purtroppo i medici hanno visto che il rigonfiamento era il sintomo di un cancro molto aggressivo che si stava diffondendo in tutto il corpo di Ashley. Aveva urgentemente bisogno di cure ma non si sottopose a chemioterapia mentre suo figlio era nel suo grembo. I medici hanno deciso di provare ad indurre il parto in anticipo nella speranza di poter salvare madre e figlio prima che fosse troppo tardi. Lilla Harley è nata nel novembre 2007, dopo 33 settimane di gravidanza ed è venuta al mondo sana. Dopo il parto, sono stati in grado di dare ad Ashley il trattamento di cui aveva bisogno. Ma i dottori non gli hanno dato molte speranze. La malattia si era diffusa così rapidamente da darle solo poche settimane di vita.

Ashley si rese conto che non avrebbe potuto vedere crescere sua figlio, ma decise di combattere in questi ultimi momenti. La piccola Harley gli ha dato la forza per andare avanti.

Il cancro si era diffuso nel suo cervello e stava premendo su un nervo che la rendeva incapace di aprire l’occhio destro. Dopo un po’ di trattamento la chemio ha fatto perdere ad Ashley tutti i capelli.

I medici hanno rimosso parte dei muscoli della mascella e della gola nel tentativo di eliminare il cancro. Ma cinque mesi dopo videro che si era diffuso ai polmoni e al fegato. A Ashley non rimaneva molto di vita.

Le hanno somministrato alte dosi di chemioterapia. Il tumore alla testa era inoperabile, quindi la chemio era la sua unica speranza.

Ashley voleva fare quante più foto possibili di lei con il suo bambino, in modo che suo figlio avesse un ricordo del loro breve tempo insieme. Ma all’improvviso è successo qualcosa.

Nell’estate del 2008, fece quella che probabilmente sarebbe stata l’ultima scansione del suo cervello per vedere quanto il tumore fosse cresciuto, ma invece di ricevere le notizie temute, i medici le dissero che il cancro era scomparso. Scomparso completamente.

Ashley Hallford, che era certa che stava per morire, ricevette di nuovo il dono della vita.

Ma la storia non finisce qui! I medici le dissero che Harley sarebbe stata la sua unica figlia, gli effetti della forte chemioterapia le avrebbero reso impossibile rimanere incinta di nuovo.

Ma due anni dopo questa combattente stava aspettando il suo secondo figlio, e l’anno scorso ha dato alla luce il suo terzo figlio.

Oggi Ashley è una felice mamma di 3 bambini che è libera dal cancro da 9 anni.

Pensiamo di conoscere tutto, ma la vita è davvero imprevedibile e anche se molti credono che i miracoli non esistono, non tutto può essere attribuito al caso… Condividi per portare speranza a chi l’ha persa o sta attraversando un brutto periodo.