L’arte di crescere figli maschi

Non è tanto facile...

Home > Mamma > L’arte di crescere figli maschi

Quando i nostri figli vengono al mondo, purtroppo non sono “dotati” di un manuale di istruzioni che ci consenta di seguire esempi e consigli su cosa fare nei momenti più difficili della crescita. Siamo noi che dobbiamo rimboccarci le maniche e capire quello che è meglio per i nostri figli. Non avremo mai le risposte a tutte le domande, ma una cosa è certa: crescere figli maschi è diverso dal crescere figlie femmine.

Per alcune mamme, educare figli maschi è una vera e propria arte. Il nostro obiettivo è crescere buoni cittadini, buoni mariti, buoni padri, persone oneste. Non diciamo che dovreste crescere un vero uomo, perché questo termine porta sempre con se idee sbagliate e stereotipate che non faranno bene ai nostri figli e alle persone che incontreranno lungo il loro cammino. Quello che è certo è che i ragazzi hanno bisogno di esempi positivi per crescere non un “vero uomo”, ma un uomo buono! Fatelo giocare fuori, dategli l’opportunità di scatenare le sue energie e la sua creatività all’aria aperta, saltando, gridando, esplorando. Lasciategli fare il bambino, senza controllare la sua energia, ma aiutandolo a indirizzarla bene. Anche gli uomini piangono. Se il bambino piange, non fatelo vergognare dandogli della femminuccia. Siamo esseri umani, tutti abbiamo sentimenti e proviamo emozioni. I bambini hanno paura, possono essere sensibili e possono, anzi, devono piangere! Mostragli il tuo affetto, perché ogni bambino ha bisogno di amore, coccole, baci, abbracci, contatto fisico, anche quando sono già adolescenti. Ovviamente a quell’età, vietato farlo davanti agli amici!

Motivateli, dategli delle regole, promuovete la sua forza interiore. Dategli l’opportunità di dare una mano in casa, per capire che tutti dobbiamo aiutarci e sostenerci a vicenda, secondo le nostre capacità e possibilità.

Crescere bene un figlio maschio non è facile, ma è compito di ogni mamma e papà seguire l’istinto e non farsi fermare da stereotipi o pregiudizi spesso legati alle questioni di genere!

Condividete!