Le lettere di Macy per sua madre

"Quando ho visto le lettere della mia Macy, ho capito di non essere sola"

Perdere un figlio è un dolore che nessun genitore dovrebbe mai provare. Purtroppo però, molto spesso la vita è ingiusta e le storie che ascoltiamo ci spezzano il cuore. Oggi, per esempio, abbiamo deciso di raccontarvi la storia di una mamma, che ci ha fatto piangere.


Cindy Mathis, era distrutta quando sua figlia Macy, è morta cinque giorni dopo aver avuto un incidente in auto con il suo fidanzato. I medici hanno provato di tutto, ma per i due non c’è stato nulla da fare. Proprio per questo, la donna era sopraffatta dal dolore e non sapeva davvero come andare avanti. Un giorno però, Cindy stava lavando il porta bagagli della sua macchina ed ha trovato una lettera di sua figlia, che le aveva scritto per il suo compleanno l’anno prima. Il realtà la ragazzina, aveva scritto ben venticinque lettere per sua madre. Ecco perché la donna quando ha visto quel biglietto, si è ricordata subito del regalo speciale della sua bambina. Cindy se ne era completamente dimenticata. Poi, quando l’ha riviste, ha iniziato a cercarle ovunque per la casa con la speranza di ritrovarle. Quelle parole, in quel momento, avevano un significato davvero importante. In una di queste c’era scritto: “Apri quando… ti manco! Mi dispiace che ti manchi. Spero che ovunque tu sia o qualsiasi cosa stai facendo, tu stia bene. Molto probabilmente mi manchi anche tu mamma!” Ognuna di quelle lettere indicava alla donna un’emozione. Come per esempio: “Apri quando ha bisogno di sorridere.” Oppure: “Apri quando hai bisogno di sapere che ti amo.” 

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Cindy ha ritrovato tutte le lettere che sua figlia le aveva regalato ed ora, dice che le legge solo nel suo momento del bisogno.

Inoltre, dice che quelle parole l’hanno aiutata molto nel suo lutto e le hanno fatto anche capire quanto era importante lei per la sua bambina. “Mi sono sentita sola quando mi ha lasciato.” Ha dichiarato la donna a OGGI.

Cindy, ha anche aperto una pagina Facebook dove condivide con tutti le lettere di sua figlia, con la speranza che possa aiutare molti altri genitori che come lei, hanno perso i loro amati bambini.

Che storia incredibile… io personalmente ho le lacrime agli occhi!