Malata di cancro a soli 34 anni, decide di condividere la sua esperienza

Scoprire di avere un cancro al seno è una notizia straziante per chiunque, come è capitato a questa donna e madre, Kirstin Pretorius, di trenta quattro anni. Faceva il check-up annuale, ma alla fine la notizia è arrivata. Aveva un tumore al seno, quindi avrebbe prima dovuto intervenire con l’operazione di rimozione e poi con la chemio-terapia. La donna, che però che ha la sua famiglia all’estero, ha deciso di pubblicare tutto il suo viaggio su Instagram, non solo con le foto ma anche con dei messaggi strazianti.

Il 20 luglio 2017 pubblica questa foto, con questo messaggio:

In questa foto, vivevo con il cancro. Non lo sapevo ancora. Ironia della sorte, quest’anno ha segnato il picco della mia “salute” e della mia forma fisica. Non mi sono mai sentita meglio, più forte, o più a mio agio con me stessa di quanto avessi compiuto 34 anni. Il mio matrimonio non era mai stato migliore e i miei figli erano fiorenti. Tutto era meravigliosamente luminoso. Ma, nonostante mi sentissi perfettamente bene, sono andata per il mio controllo sanitario annuale di routine. E fu allora che scoprirono “la zoppia”. Il grumo. Quindi controlla le tue “tette”. Conosci il tuo corpo. Il cancro accade Ad ognuno. 

Il primo agosto ha deciso di rasarsi la testa, prima delle chemio e ha scritto:

Ed è fatta. Non posso credere che mio padre sia volato dall’altra parte del mondo, per arrivare appena in tempo per ottenere questa rasatura dietro di noi! Giusto in tempo per la chemio per domani. (E le mie ragazze lo hanno gestito come le rockstar!). Sono del tutto sollevata. 

Il 2 agosto primo ciclo di chemio e ha scritto:

Questa zona spaziale di pericolo è in realtà io con la mia prima chemio! La macchina per il raffreddamento del cuoio capelluto (ha più come il “cuoio capelluto” congelato e la macchina “soffoca”) è stata la prima sfida. Fortunatamente una volta che mi hanno congelato le dita, l’ora del gelo ha torturato la tortura e mi ha fatto venire in mente il mio cuoio capelluto. Piccole vittorie!! Oh bene, qualsiasi cosa per evitare che queste unghie cadano! La Sfida numero due: stavo guardando l’infermiera che si arrampicava su un equipaggiamento protettivo di rifiuti tossici (occhialoni e tutto) nel caso in cui uno dei miei veleni schizzasse… Ma oh no, è perfettamente sicuro inserirlo direttamente nel flusso sanguigno! La chemio è fatta e spolverata. Grazie a Dio ho avuto il mio bellissimo blankie e pashmina da splendidi amici per tenermi caldo tutto il giorno e ho sentito tutto l’amore mandato da tutto il mondo… Grazie! 

Il 22 agosto secondo ciclo di chemio, ha scritto:

Chemio round due con la mia adorabile sorella italiana! Scambiamo l’inutile casco #scalpcooling per questo feroce turbante di tigre. Più me! Modalità di lotta a tutto gas avanti.

Nonostante tutte queste foto belle e interessanti per chi, come lei, sta combattendo la sua battaglia contro il cancro, la vita non è esattamente così, perché Kirstin il 15 ottobre ha finito il suo ciclo di chemio, credeva di sentirsi meglio, ma queste terapie sono dure e pesanti da digerire per il corpo di qualsiasi persona. Ora facciamo un grande in bocca al lupo a questa donna meravigliosa e ci auguriamo che possa vincere al meglio la sua dura battaglia! Il tuo sorriso è meraviglioso!