Mamme che sentono la mancanza delle loro mamme

Arriva quel momento in cui le mamme sentono la mancanza delle loro mamme che non ci sono più. Un vuoto incolmabile che solo le lacrime possono riempire

Arriva un momento nella vita in cui ogni mamma deve fare i conti con una mancanza profonda. Quella della propria mamma. Una perdita che si ripercuote per il resto della vita di ogni donna. Con le lacrime che si presentano quando meno te lo aspetti.

Non importa quanto tempo sia passato da quando è morta. Per una mamma la morte della propria mamma è sempre una sofferenza, che si manifesta di continuo, senza mai tregua. I sintomi sono sempre gli stessi: le labbra che cominciano a tremare, gli occhi che iniziano a farsi lucidi, i pensieri che cominciano a diventare più confusi. E poi arrivano le lacrime, abbondanti e copiose, che solcano il viso e scendono giù dalle guance a ricordarci quanto quella mancanza si è annidiata nel nostro cuore per non uscirne mai più.

E a salvare quelle mamme, se sono fortunate, arriva il rapporto con la sorella. La sorellanza è fondamentale. È quel rapporto che ti salva ogni volta che sei in difficoltà. Per cose banali, come la cena a casa della suocera e lei con una telefonata o un bicchiere di vino arriva ad alleviare i tuoi tormenti. O più importanti, come quando la mancanza della mamma inizia a farsi sentire. E non importa quanti anni tu abbia o da quanti anni sia morta la figura femminile più importante della tua vita.

Il tuo cuore soffrirà sempre allo stesso modo. E tua sorella sarà l’unica in grado di capirti.

Perché ognuno di noi è figlio per sempre. E la mamma lo sarà per sempre. Quando è qui accanto a noi e magari la diamo per scontata. E quando non ci sarà più, quando la vita ha deciso di portarcela via per sempre. Non importa se tu sei una mamma di bambini piccoli, se hai delle responsabilità. Tua mamma ti mancherà ancora di più proprio in quei momenti che vorresti condividere con lei.

Le lacrime fanno male. Ma poi passano. Quando i ricordi di lei nella nostra vita riaffiorano. E si ritorna a sorridere, consapevoli che è questo che vorrebbe lei. Anche se ci manca come l’aria, anche se avremmo ancora bisogno di lei, dei suoi consigli, della sua presenza. Del suo viso.

Sarà così per sempre? Sì, perché ognuno di noi è figlio per sempre. E la mancanza è un sentimento che è difficile da colmare!

Dopo il parto il medico disse "mi dispiace", ma le mie figlie non le cambierei mai

Strano difetto genetico, le bastano novanta minuti di sonno ed è come nuova

Dopo la morte di suo figlio, continua a mandargli sms, finché un giorno riceve una risposta

Bambino di due anni scompare nella notte

Disturba una madre stanca durante un volo, così lei decide di vendicarsi.

Ormoni in gravidanza: quali sono e come cambiano?

Il sorriso della bambina è una speranza per i suoi genitori!