Mantenere vivo il rapporto di coppia dopo i figli

8 consigli per mantenere vivo il vostro rapporto di coppia dopo aver avuto figli. L'ultimo è davvero importante!

Home > Mamma > Mantenere vivo il rapporto di coppia dopo i figli

8 consigli per mantenere vivo il vostro rapporto di coppia dopo aver avuto figli. L’ultimo è davvero importante! Che un bambino cambi la tua vita è qualcosa che tutti sappiamo, un’affermazione che va oltre una frase semplice e ha un significato profondo e intimo, non solo a livello personale, ma anche emotivo nella tua vita.

“La convivenza e l’arrivo dei bambini sono una delle fasi di crisi identificate nella traiettoria di ogni coppia”, afferma Helena Calvo , psicologa specializzata in relazioni sentimentali e personali . “La difficoltà nel trovare momenti di dialogo e intimità fa sì che i conflitti rimangano irrisolti e si accumulino lasciando solo spazio al risentimento e al rimprovero”. I conflitti tra i due iniziano, di solito “dalla condivisione delle responsabilità. In generale, le donne pensano si essere più responsabili in tutto”

Preoccupazione, mancanza di sonno e mancanza di tempo, aumento delle responsabilità, routine, disaccordi sull’educazione dei bambini e molti altri fattori che accadono, possono farci trascurare la nostra relazione, qualcosa che accade più spesso di quanto non sembri oggi nella nostra società.

Per aiutarci a rimediare a questa situazione, la psicologa Helena Calvo ci offre una serie di consigli che dobbiamo rispettare se vogliamo che l’arrivo dei nostri figli non influenzi “la convivenza, la comunicazione che diventa impossibile e diminuisce o qualità delle relazioni se$$uali”.

Interesse e impegno da parte di entrambi

È il primo punto e anche il più importante. È fondamentale che entrambi mettano l’ intenzione, lo sforzo e la disposizione mentale, perché senza di essi, sarà difficile mantenere solido il rapporto.

Identificare le fonti dei conflitti e cercare soluzioni

È importante concentrarsi sulla soluzione del conflitto e non su di esso. Con empatia e comprensione cerca di capire non solo ciò che succede a te ma anche ciò che succede al partner.

Distribuzione equa delle responsabilità

Accompagnarli a scuola, fare i compiti, portarli dal pediatra ecc, sono faccende che entrambi i partner devono svolgere.

Inizia a prenderti cura di te stesso

È importante smettere di essere genitori e dare importanza a te stesso. Non trascurare te stesso! Non annullarti, sei una madre o un padre, ma anche una persona.

Parlate almeno 20 minuti al giorno

Non si tratta di smettere di frequentare i bambini, ma forse di cambiare la routine e di farli andare a letto mezz’ora prima per avere almeno  quei 20 minuti da condividere con il nostro partner per parlare della nostra giornata e di come ci sentiamo.

Trova almeno 3 ore a settimana di intimità

Trovare almeno tre ore a settimana per divertirsi con il partner, senza figli, senza obblighi, senza responsabilità dove parlare solo di aspetti positivi e non di responsabilità, è essenziale.