Muore a soli 13 anni per colpa di uno scherzo fatto da un bullo

Il problema del bullismo è ormai diffuso in tutto il mondo, Tutte le scuole e le associazioni cercano di sconfiggerlo, ma è talmente diffuso, che i ragazzini pur di far parte di un gruppo, farebbero di tutto. Come quello che è successo poco tempo fa a Greenford, Londra. Un ragazzino di soli 13 anni di nome Karen Cheema, era perseguitato da molto tempo da dei bulli della scuola che sapevano molto bene della sua allergia al latte. Ma nessuno si aspettava che potessero arrivare a tanto.

Secondo le prime indagini della polizia di Londra sembrerebbe che al ragazzo durante il pranzo, nella mensa, un bullo che lo perseguitava da anni, poco più grande di lui, avrebbe messo di nascosto il formaggio nel suo piatto, senza farsi vedere. Karen essendo che non si è accorto di nulla, lo ha mangiato e si è sentito subito male. E’ stato portato in ospedale d’urgenza.

L’indagini sono iniziate subito, e il ragazzino che ha fatto quel gesto è stato arrestato con l’accusa di omicidio. Secondo le ricostruzioni, sembrerebbe che il ragazzo più grande  insieme ad altri amici, perseguitavano Karen non solo verbalmente, ma anche fisicamente. Altre testimonianze dichiarano che, questo gesto, non è stato fatto con cattive intenzioni, ma solo per una ragazzata.

Dopo due settimane in ospedale Karen muore, i genitori ne sono rimasti straziati, non si aspettavano di perdere il loro bambino per sempre.  “Dall’ospedale non siamo mai usciti per due settimane, abbiamo visto morire nostro figlio davanti i nostri occhi. Non auguriamo questo dolore neanche al nostro peggior nemico.”  Queste sono state le parole agghiaccianti dei genitori del piccolo Karen.

Condividete tutti per aiutare le autorità competenti a distruggere questa piaga che è il bullismo.