Musica rilassante per bambini: il modo più dolce per farli crescere

Melodie e suoni possono davvero aiutare i più piccoli a sviluppare il movimento, ma non solo. Ecco i benefici della musica rilassante per i bambini.

Home > Mamma > Musica rilassante per bambini: il modo più dolce per farli crescere

La musica rilassante per i bambini, ma non solo, ha un potere quasi magico. Stimola lo stato d’animo e la mente dei piccoli, aiutandoli a calmarsi e a essere felici. Ma non solo.

Musica rilassante in gravidanza

Secondo vari studi, la musica può influire sulla crescita del nostro bambino già da quando si trova ancora nella pancia della mamma. Infatti, il piccolo dalla sedicesima settimana riesce già a sentire i suoni e a rispondere agli stimoli sonori.

Durante la gravidanza, la musica è un mezzo di comunicazione che riesce a rafforzare il legame affettivo, subito dopo la voce della mamma, che è il suono preferito dal piccolo, perché è veicolo di affetto più importante in questa fase.

Gli effetti della musica sui bambini

La musica stimola tantissimo i bambini, li aiuta nell’apprendimento e a sentirsi meglio. La musica classica, ma anche le melodie rilassanti e la musica divertente sono tutte esperienze musicali nella prima infanzia molto importanti.

Attraverso la musica, i piccoli maturano la capacità di capire meglio se stessi e le loro sensazioni. La musica stimolerebbe la mente creativa, ma anche quella logica.

Alcune ricerche hanno rilevato  che la musica aiuti lo sviluppo dell’apprendimento della matematica, specialmente quando i bambini imparano a suonare uno strumento musicale.

Musica, memoria e linguaggio

Un ruolo molto importante della musica per il bambino è la ripetizione delle canzoni, che incoraggia l’utilizzo delle parole e la memorizzazione.

I genitori possono cantare una canzone insieme ai lori figli  lasciare che questi ultimi ripetano le strofe. I bambini amano anche ballare ascoltando la musica migliorando la propria percezione del corpo.

La musica allevia anche il dolore

musica-rilassante-bambini

Da uno studio condotto dal Great Ormond Street Hospital di Londra, è emerso che i bambini  sottoposti a musicoterapia rispondono meglio al dolore fisico.

Secondo il professor neurolo, Tim Griffiths, ciò dipenderebbe da una parte del cervello, che è responsabile delle risposte emotive alla musica. Questi stimoli diminuiscono il livello di eccitazione, che a sua volta influenza i livelli di risposta al dolore nei più piccoli.