Non avevano una casa e nessuno voleva aiutarle, finché un angelo…

Virginia Finch è una donna che vive nel Colorado, a Greeley e ogni anno per la festa del Ringraziamento, insieme alle sue figlie prepara da mangiare per i senzatetto. Quest’anno sapeva che vicino casa sue c’era una famiglia, di cinque persone, che viveva in un autobus, ma non li conosceva.

Così ha preparato tutto e si è presentata da loro. Ha conosciuto Olivia e le sue figlie, una di cinque anni, una di quattordici mesi e una di sole quattro settimane. La mamma le ha raccontato la loro triste storia e perché vivevano in un autobus. Erano andate a chiedere aiuto nel centro di accoglienza, ma visto che non avevano la residenza, non hanno potuto siutarla.

Non erano di quelle parti, ci erano capitati per caso, avevano girato tutto il paese, ma poi il loro unico mezzo di trasporto si era rotto e non avevano i soldi per farlo aggiustare. Facevano l’elemosina di fronte ai negozi, non sapevano proprio come vivere.

Virginia rimase sconvolta dalla loro situazione e decise che non avrebbe permesso di fargli trascorrere l’inverno lì dentro. Ha pensato, così, di sistemarle nella casa che voleva vendere o affittare, finché non avessero trovato una situazione definitiva.

Il giorno dopo Virginia tornò da Olivia per dirle la idea. Inizialmente la donna non voleva accettare, le sembrava un gesto troppo grande e non sapeva come ripagare Virginia. Ma dopo ha capito che era la cosa migliore da fare per le sue bambine.

Fortunatamente nel mondo ci sono ancora queste persone così buone e gentili, disposte ad aiutare chi nella sua vita non ha molto! Brava!