Non sanno che il figlio ha la sindrome di Down: il video della nascita è meraviglioso

Ecco la loro storia.

Amber era una mamma alla quinta gravidanza. Sapeva che sarebbe stata l’ultima, quindi non volle sapere in anticipo il sesso del bambino. La gravidanza andava avanti normalmente, non c’era motivo di sospettare che il bambino avesse la sindrome di Down. Eppure la donna aveva sempre la sensazione che in quell’occasione ci fosse qualcosa di diverso.


Amber partorì in un centro accompagnata dal marito e dai quattro figli. Il momento della nascita così come la scoperta della sindrome di Down è stata ripresa da un video che ha emozionato tutti coloro che lo hanno visto sui social network. Amber e Fernando non avevano mai pianificato di avere cinque figli: la mamma aveva sempre pensato che si sarebbe fermata a uno. Ma dopo la nascita del primogenito la maternità cambiò il loro modo di vedere la vita. E così decisero che sarebbe arrivato un fratello. Anzi, due, visto che dalla seconda gravidanza sono nati due gemelli. Sei anni dopo arrivò la quarta figlia e solo 19 mesi dopo Amber rimase incinta del quinto figlio. “Dato che questa era la mia quarta e ultima gravidanza, volevo che ci fosse un fattore di sorpresa. Così ho parlato con mio marito e con i miei figli e abbiamo deciso di non sapere il sesso fino alla nascita. Tutti credevamo sarebbe stato un maschietto”. Anche se la gravidanza è andata avanti come le altre volte, sentimenti e intuizioni della donna erano questa volta diversi. Eppure le ecografie mostravano che il bambino era sano. Ma lei sentiva che ci fosse qualcosa di diverso. “Ricordo di aver pensato di avere 34 anni e che il rischio di sindrome di Down era più alto. Ma ho anche pensato che i risultati del test non avrebbero cambiato nulla e che io avrei continuato ad amare e a desiderare il mio bambino più di ogni altra cosa”. Quando ha dato alla luce il suo quinto figlio ha subito capito che era affetto dalla sindrome di Down. Guardate:

“Nei primi momenti ero sopraffatta dalle emozioni. Finalmente era con me. Ero felice, ma al tempo stesso pensavo: Ha la sindrome di Down. Mi ero completamente dimenticata di guardare il sesso. Era una femmina”.

Nei primi momenti non ha detto a nessuno della sindrome, ma quando ha cominciato ad allattarla, sentiva che era tutto diverso da prima. Aveva poca forza e gli occhi erano piccoli.

Amadeus aveva alcuni segni che potessero indicare la sindrome, così Amber capì che non era pazza, che ci aveva visto giusto. Lo aveva saputo per tutta la gravidanza.

A nessuno ora importa di questa sindrome: sono tutti pazzi di lei!