Quello che trova la donna nella sua auto le cambia la vita

“Tutto è iniziato nel settembre del 1960. Quando una mattina mi sono svegliata con un solo dollaro in tasca e senza nulla da mangiare per i miei sei bambini. Mio marito, era scappato via, senza lasciare traccia. Forse non è stata una cosa brutta, visto che i piccoli avevano il terrore del padre.


Quando sentivano la sua auto entrare dal vialetto, si nascondevano sotto i letti. Però, in compenso, ogni settimana portava i soldi in casa, per questo non abbiamo mai avuto gravi problemi. Ora che però aveva deciso di lasciarci, aveva portato con se anche il denaro per comprare il necessario per vivere. Così, quella mattina, ho lavato i bambini, ho indossato il mio vestito migliore e siamo andati tutti in città, con la mai vecchia macchina a cercare lavoro. Ho visitato ogni fabbrica, ristorante e negozio, ma tutto senza successo. L’ultimo posto che ho trovato, si trovava a poche miglia fuori dalla città. Era un vecchio ristorante, che è stato trasformato in un bar. Si chiamava Big Wheel. Lo gestiva una vecchia signora che tutti chiamano Nonna. Infatti quando siamo arrivati ha sbirciato dalla finestra e quando sono andata per parlarle, mi aveva detto che aveva bisogno di una persona, per il turno dalle ventitre, alle sette la mattina. Pagava cinque dollari l’ora ed era disposta a farmi iniziare subito. Era molto felice. Così sono andata subito a casa, ho chiamato la ragazza che abitava sulla mia stessa strada e le aveva chiesto se poteva fare da baby sitter ai ragazzi. Ha accettato e le avevo promesso diciotto dollari a notte. Poi sono andata a lavoro e la mattina successiva, sono tornata a casa ed ho rimandato la ragazza a casa sua. Con il passare delle settimane, però, i costi aumentavano ed io era sempre al verde. Poi le gomme della mia vecchia auto erano quasi a terra e dovevo cambiarle urgentemente. Ogni volta che andavo a lavoro dovevo gonfiarle ed anche per tornare a casa.

Una mattina autunnale, però, mentre stavo tornando a lavoro, è capitato qualcosa di davvero incredibile. Avevo appena finito di lavorare e stavo tornando alla mia macchina, una volta li però, ho visto che avevo quattro gomme nuove nei sedili posteriori. Come era potuto accadere, non lo so. Sono rimasta davvero sorpresa. Ho pensato che nella mia città c’erano degli angeli.

Così, ho preso appuntamento con la stazione di servizio per farle montare. In cambio di questo, avrei pulito l’ufficio. Durante questo periodo, lavoravo sei notti a settimane, ma le finanze erano un vero problema. Soprattutto perché si stava avvicinando il periodo di Natale ed io non sapevo come fare per i regali ai bambini. Poi, grazie al cielo, ho trovato un barattolo di vernice rossa ed ho iniziato a riparare ed a sistemare i vecchi giocattoli, che avevo nascosto un po’ di tempo prima.

La sera della Vigilia ho lavorato ed i clienti abituali erano li a sorseggiare i loro caffè. C’erano anche i camionisti, Leif, Frank e Jim e poi, l’ufficiale Joe. Quando è arrivato il momento di tornare a casa, alle sette, però, ho visto che nella mia auto c’erano molti pacchetti. Li ho aperti ed erano pieni di jeans, giochi e cibo. Mentre tornavo a casa, per la strada, ho iniziato a piangere disperata, ero molto grata a quegli angeli!

In seguito, ho scoperto che erano i tre camionisti, che avevano regalato un Natale da sogno ai miei bambini!”

Che storia meravigliosa, tutti dovrebbero conoscere persone del genere! Condividete..