Realizza l’orribile verità solo quando riesce ad avvicinarsi

Erika Burk, lo scorso settembre era al Walmart a Cleveland, in Texas, quando ha visto una cosa che ha catturato la sua attenzione e non ha potuto fare a meno di fare qualcosa. Non poteva lasciar perdere una persona che se la prende con i bambini.

Un uomo, che era andato li per fare la spesa, mentre camminava con il carrello, tirava la sua bambina per i capelli. Ovviamente non si vedeva molto bene, ma Erika se ne è resa conto, perché sentiva la figlia piangere disperata e dire: “Per favore, fermati. Mi fai male. Per favore fermati. Prometto che non lo farò più. Per favore fermati. Per favore, lasciami andare”.

A quel punto non ha potuto fare a meno di prendere la sua fotocamera e filmare, non poteva lasciare una bambina in quelle condizioni. É anche andata ad affrontare l’uomo, che però le ha risposto di farsi i fatti suoi. Erika ha riferito l’abuso alla polizia. Guardate come è andata:

Sfortunatamente, però, le hanno detto che non c’erano prove che la bambina fosse stata ferita. Le hanno anche fatto notare, che il padre ha tutto il diritto di educare sua figlia, finché quello che fa, non causa ferite gravi alla piccola.

Le immagini alla fine, sono arrivate anche su Facebook e, poichè sono diventate virali, hanno costretto la polizia e gli assistenti sociali, a dare uno sguardo più da vicino all’uomo e alla sua famiglia.

Ovviamente afferrare un bambino per i capelli è sicuramente un abuso di minore, se vedi un minorenne abusato, non esitare ad intervenire!