Scozia: trovati i resti di 400 bambini in una fossa comune accanto all’orfanotrofio

Una notizia orribile che arriva direttamente dalla Scozia. Nell’ex orfanotrofio Smyllum Park, chiuso nel 1981 e gestito dalle suore, è stata trovata una fossa comune in cui sono stati seppelliti seppelliti 400 corpi di neonati e bambini. L’indagine shock è stata condotta dal programma File on Four e dal Sunday Post.



ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

La morte di quei poveri angioletti dovrebbe essere avvenuta tra il 1964 fino all’anno della chiusura dell’attività, 1981. In questo periodo la struttura ha accolto circa 10.000 persone. Le suore erano già state accusate in passato di maltrattamento nei confronti dei bambini ma non ci sono mai state prove che confermassero tali insinuazioni..

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Anche le stesse suore e gli altri membri del personale erano seppelliti nel cimitero vicino, con tanto di lapidi e di nomi incisi, mentre di quei poveri bambini non esisteva nemmeno una registrazione. Erano morti nell’anonimato, senza un nome, senza lasciare il minimo segno nel mondo. Le indagini sono ancora in corso, Jack McConnel, l’ex primo ministro, ha dichiarato che faranno di tutto pur di scoprire la verità su quanto sia accaduto in quel posto. Troppi anni di silenzio e di misteri, è ora di risolverli!

Purtroppo un caso del genere si è già verificato in Irlanda un po’ di mesi fa, sempre in un orfanotrofio, con l’unica differenza che i corpi dei bambini erano il doppio, 800. Questa struttura accoglieva le ragazze madri con i loro piccoli e poi li facevano vivere nella miseria, malnutriti e malati e le morti iniziarono a diventare sempre più frequenti…

Ci auguriamo che la verità venga presto a galla e che serva per liberare per sempre queste povere anime innocenti, così che possano riposare in pace. ♥