Se vedete un uomo con la figlia in braccio, non dovete giudicarlo

La maggior parte di noi, quando cammina per strada ed incontra qualcuno, pensa sempre a giudicare l’estraneo, senza mai pensare alla sua storia. Oggi per esempio abbiamo deciso di raccontarvi una lezione di vita, che ha dato un uomo, ad un signore che aveva appena incontrato per la strada.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Il papà Brent Gehring per la maggior parte della sua vita, ha dovuto guardare la sua bambina di sei anni, Emma, cercare di combattere un tumore aggressivo alla testa. Ora, la piccola si sta preparando per il suo settimo ciclo di chemioterapia. Di recente è accaduto qualcosa che ha lasciato il mondo intero senza parole. Tutta la famiglia Gehring, una sera, aveva avuto una cena speciale all’Union Oyster House, di Boston. Dopo aver mangiato, Brent stava portando la sua bambina in braccio dall’altra parte della strada, visto che Emma non riesce a camminare senza deambulatore. Mentre tutti e tre stavano camminando, un uomo, che non avevano mai visto, inizia ad urlare davanti a tutti, contro questo papà, dicendogli: “Falla camminare. Cosa fai? Questo è ciò che sbagliamo con i figli oggi!” Brent era rimasto davvero allibito da quelle parole, però, non sapeva se rispondere anche lui urlando contro l’estraneo o insegnargli una lezione di vita. Ovviamente questo papà, ha pensato che la scelta giusta era la seconda e quindi gli ha risposto: “Mia figlia ha portato la mia fede e la mia forza da cinque anni, cioè da quando gli è stato diagnosticato un cancro al cervello. Non può camminare ma sono felice di portarla in braccio con tutte le cose che mi ha insegnato nel corso degli anni. Quindi ti consiglierei di rivolgerti a me ed a mia figlia in modo rispettoso!”

In un post di Facebook, Brent ha raccontato questa esperienza e dopo avergli detto queste parole, ha scritto: “Non vi racconterò il resto della storia, ma è finita con due uomini adulti con le lacrime agli occhi. Uno che aveva bisogno di aprire gli occhi su quello che è la vita realmente ed uno che ha sempre bisogno di ricordare che il bene della vita può venire da ogni situazione.

Quello che sto chiedendo è un cambiamento del modo di pensare di oggi… Il mondo è ciò che noi persone facciamo. Abbiamo il potere di rendere i giorni migliori o peggiori per gli altri. Così io, quel giorno, ho scelto di tentare a migliorare la vita. Questo racconto serve a ricordare che non sempre conoscete la storia, quindi non giudicate gli altri. 

Ti prometto questo attraverso l’inferno che Emma ha passato ed ha reso ogni mio singolo giorno con lei, una benedizione. Io lodo Dio per averla portata nella mia vita E’ perfetta così com’è e l’aiuteremo anche ad attraversare il suo settimo ciclo di chemio!”

Che uomo straordinario. Noi non possiamo fare altro che sperare in un futuro diverso ed in salute per questa splendida bambina!