Seggiolini anti abbandono, quali scegliere

Seggiolini anti abbandono, quali scegliere? Quali sono i modelli che possiamo acquistare per i bambini con meno di 4 anni?

Home > Mamma > Seggiolini anti abbandono, quali scegliere

Seggiolini anti abbandono, dal 7 novembre 2019 sono obbligatori i dispositivi per rendere più sicuri i seggiolini auto dei nostri piccoli. A sorpresa, dal momento che dall’oggi al domani i genitori con bambini con meno di 4 anni devono fare i conti con una legge che non dà indicazioni molto precise.

In realtà si parla della legge sui seggiolini anti abbandono da tempo. Ma solo a settembre è entrata in vigore con un decreto attuativo. Si aspettava la data del momento in cui l’obbligo sarebbe diventato realtà per i genitori italiani. E la data è arrivata. All’improvviso.

Dal 7 novembre è in vigore l’obbligo di legge di comprare seggiolini anti abbandono per i bambini con meno di 4 anni di età. Si tratta di seggiolini che integrano un dispositivo che avverte della presenza di un bambino a bordo. In alternativa, se non si vuole affrontare la spesa di un seggiolino nuovo, basta comprare il dispositivo da applicare a quelli vecchi.

In questa prima fase, acquistare il dispositivo a sensori di movimento potrebbe essere la scelta migliore da fare. Perché più facile da affrontare come spesa in tempi così ristretti. I dispositivi sono di due tipi e si aggiungono a tutti i seggiolini:

  • dispositivo che si basa sulla distanza tra genitore e bambino, emettendo un suono quando il primo si allontana dal secondo a motore spento
  • dispositivo che si basa sulla presenza fisica del bambino sul seggiolino, emettendo un suono quando sente ancora il peso a motore spento

I sistemi possono essere collegati a un’app del cellulare oppure no, per dare maggiore sicurezza ai genitori. Ogni dispositivo comunque deve attivarsi automaticamente quando il bambino viene sistemato nel seggiolino, deve emettere un suono per avvertire dell’attivazione, deve avere un allarme visivo o acustico, deve essere compatibile con gli attacchi delle cinture di sicurezza, deve avere un segnale per dire quando la batteria è scarica. Se invia anche messaggi ai cellulari, deve poterlo fare ad almeno tre diversi numeri telefonici.