Si induce il parto a suon di farmaci, il motivo è commovente

Si induce il parto a suon di farmaci e riesce a partorire la sua bambina, il motivo è commovente

Home > Mamma > Si induce il parto a suon di farmaci, il motivo è commovente

Questa è storia che viene dal Dallas, Texas e che commuovendo il mondo. Diane Aulger, una donna coraggio in dolce attesa che ha deciso di indurre il parto a suon di farmaci, per partorire in anticipo. E così è stato, questa mamma ha partorito con 20 giorni di anticipo per un motivo meraviglioso che ci ha fatto venire i brividi.

Mark Aulger, il papà, da aprile dello scorso anno, si è ritrovato a dover combattere contro un cancro al colon. Con le dovute terapie e la chemioterapia, tutto sembrava risolto e il male sconfitto. Ma nel mese di novembre una tosse ininterrotta, ha fatto finite l’uomo al pronto soccorso, ed è qui che la coppia ha ricevuto la tragica notizia. La chemioterapia aveva portato all’uomo delle conseguenze gravissime, una fibrosi polmonare irreversibile.

Mark stava morendo e il 16 gennaio, i medici gli hanno comunicato che gli erano rimasti pochi giorni di vita. “Mi disse che gli sarebbe tanto piaciuto abbracciare nostra figlia prima di morire”, racconta Diane. Questa mamma coraggio ci è riuscita, ha partorito lo scorso 18 gennaio e Mark è riuscito ad abbracciare la sua Savannah.

“Gli infermieri hanno sistemato due lettini, uno accanto all’altro. Dopo la nascita, Mark ha potuto abbracciare nostra figlia, per circa 45 minuti. E’ stato meraviglioso, un momento che non dimenticherò mai. Nei due giorni successivi, purtroppo, non aveva le forse, non riusciva a tenere in braccia Savannah per più di un minuto. Il 21 gennaio è entrato in coma.

Ho portato la bambina a casa ed eravamo solo io e lei quando il nostro Mark se n’è andato. Fa male ma viviamo alla giornata, come se lui fosse qui, con noi”, racconta Diane con le lacrime agli occhi. Vi lasciamo al commovente video della storia e degli attimi in cui questo papà abbraccia la sua bambina per la prima e ultima volta:

Emozionante vero?