Si sente giudicata perché allatta in pubblico, Whitney si sfoga scrivendo un post isterico

Whitney si sente giudicata dopo aver allattato in pubblico, così decide di scattarsi una foto e di scrivere il suo sfogo isterico, diventato subito virale

L’allattamento al seno è sempre stato un argomento piuttosto appetibile per i media e il più comune per i link divertenti ma anche dolci dei social network. Ma c’è sempre stato molto pregiudizio al riguardo. Nonostante sia una cosa naturale e un mezzo per nutrire il proprio bambino, una mamma che espone il seno in pubblico viene definita come una donna senza pudore che tende a farsi vedere nuda senza preoccuparsi della gente che ha intorno o del luogo in cui si trova.

Dall’altra parte ci sono coloro che non comprendono questi pregiudizi, una mamma che allatta il proprio figlio, anche se in pubblico, sta compiendo un gesto naturale e meraviglioso, sta nutrendo il proprio bambino! Sicuramente se si trova in un luogo pubblico non può farlo piangere o morire di fame perché altrimenti qualcuno pensa che sia una donna senza pudore!

A questo proposito, una mamma di nome Whitney, che si è trovata costretta ad allattare il suo bambino in un negozio pubblico, sotto gli occhi delle gente, che spruzzava giudizi, ha deciso di scrivere un divertente post su Facebook che è diventato virale. L’ha accompagnato con questa foto:

“In qualsiasi momento. Dovunque. Puoi guardarmi, non mi importa. Nutro il mio bambino affamato, qui o là, se non ti piace ciò che dico, non mi importa. Un ristorante? Un negozio? Ho succo di tetta in abbondanza! Un teatro? Un museo? Ma tu sei più concentrato nel tentativo di vederci! Biberon o tetta, è comunque cibo! Pensi ancora che dovrei coprirmi? Dovresti correre a dirlo a tua madre!

Estrai il telefono e vuoi scattare una foto? E poi sono io il problema? Pensi che io sia disgustosa? Beh potrei dire lo stesso! Credi che io stia giocando, credi che io sia solo in cerca di attenzioni? Ti sbagli, ciò che vedi sono la preoccupazione e la rassicurazione per mio figlio. Cordiali saluti Whitney, una pessima madre che alimenta suo figlio con il succo di tetta!”

Vi è piaciuta la bellissima poesia di Whitney?