Suo figlio muore e lui scrive una lista di 10 cose che ogni genitore dovrebbe leggere

Home > Mamma > Suo figlio muore e lui scrive una lista di 10 cose che ogni genitore dovrebbe leggere

Perdere un figlio è la cosa peggiore che può capitare ad un genitore. E’ un dolore che ti distrugge e dal quale, purtroppo, non tutti si riprendono. Vogliamo parlarvi di questo papà di nome Richard Pringles, che si è trovato a vivere questo terribile incubo quando suo figlio di 3 anni è morto a causa di un’emorragia celebrale. Vi stiamo dicendo queste cosa perché Richard ha voluto condividere la sua esperienza attraverso un elenco di cose, che vorrebbe che tutti leggessero, augurandosi che possano essere d’aiuto.

Come può un genitore affrontare una perdita del genere? Come può andare avanti? Richard sta ancora curando le sue ferite ma adesso, dopo un anno dalla morte del suo bambino, ha scritto un elenco di cose che tutti dovrebbero prendere in considerazione per non dare i propri cari per scontati, prima che sia troppo tardi:

  • Non si può baciarli e amarli “troppo”. Il troppo non esiste…
  • Fai in modo di avere sempre tempo. Smettila di fare quello che stai facendo e gioca con i tuoi figli, anche solo per un minuto. Niente è così importante che non può aspettare.
  • Scatta le foto e gira un video per ogni momento. Un giorno potrebbero essere tutto ciò che hai.
  • Non serve spendere i soldi per fargli passare del tempo. Pensi che i soldi li rendano felici? Non è così. Conta ciò che fai. Salta nelle pozzanghere, portali a fare una passeggiata. Nuotate, costruite una fortezza, è tutto ciò che un figlio desidera.

  • Cantate canzoni insieme. I miei ricordi più felici sono quelli di quando lo portavo in macchina, sedeva dietro e mentre guidavo cantavamo le nostre canzoni preferite. Ricordi legati per sempre a quella musica.
  • Apprezza ogni cosa. Le nottate senza dormire, ogni cena, ogni pranzo, ogni domenica pigra, ogni libro letto. Goditi ogni momento, anche il più semplice. Sono le cose che più mi mancano, non permettere che passino inosservati.
  • Baciali sempre come fosse un addio. Torna indietro e ribaciali. Non sapevo che quella sarebbe stata l’ultima volta, lo avrei baciato più forte.

  • Falli ridere, renditi stupido, raccontagli le barzellette. La vita è troppo breve per non divertirsi.
  • Scrivi un diario. Scrivi ogni cosa che ogni tuo figlio fa, ogni volta che illumina la tua giornata. Le cose divertenti che dice e ogni cosa buffa che fa. L’ho capito tardi, ho iniziato a farlo solo dopo aver perso Hughie. Ma ora lo faccio per Hettie e lo farò per Hennie. Avrò i loro ricordi scritti per sempre e quando saranno grandi potrò guardare indietro e rivivere ogni momento.
  • Sii sempre presente nei momenti più importanti della giornata, la colazione e il bacio della buonanotte. Sii presente il primo giorno di scuola e anche in quello della partenza per l’università. Sii presente il giorno del suo matrimonio, rendilo speciale. Sarai benedetto. Non dimenticarlo. ♥