Trenton ed il miracolo che ha ricevuto.

Delle volte è proprio vero, quando si dice che i miracoli esistono e la storia che stiamo per raccontarvi ne è l’esempio. Il protagonista è un ragazzino di tredici anni, chiamato Trenton McKinley. Circa due mesi fa, il piccolo stava giocando fuori casa sua con un amico ed è proprio in quel momento che è accaduta la tragedia.


Per sbaglio, Trenton è stato investito da un rimorchio ed ha riportato un grave trauma cranico. Così, i genitori, l’hanno portato subito in ospedale, ma date le sue gravi condizioni, i medici li avevano avvisati che credevano che non sarebbe sopravvissuto. E’ morto cerebralmente per ben quattro volte, una volta perfino per quindici minuti. I dottori sapevano che ogni volta che lo rianimavano i suoi organi si distruggevano. Era entrato in coma. La madre, Jennifer Reindl, ha dichiarato: “Dopo diverse volte che il suo cuore si è fermato, l’hanno lasciato morire e mi hanno dato la possibilità di firmare un foglio per donare i suoi organi e salvare altri cinque bambini. Così l’ho firmato. Sapevo che anche lui non avrebbe esitato a salvare altre cinque vite!” Alla fine, dopo che i due genitori hanno firmato quel documento, qualcosa è cambiato. Dopo diverse ore, i medici hanno iniziato a notare dei miglioramenti in Trenton. Sembrava proprio che mostrasse segni di ricognizione cerebrale. La sua storia ha fatto il giro del mondo, tutti dicono che è stato un miracolo ed infatti anche secondo noi è stato così.

Ora Trenton, dopo il grave incidente, ha perso parte del suo cranio ed ha perso anche molto peso, però, il suo umorismo è rimasto uguale.

Nonostante tutta la strada da fare che ha davanti, per i suoi genitori la cosa più bella è che sia sopravvissuto. Anche lui crede che sia stato in paradiso per breve tempo e poi è tornato sulla terra.

“Ero in un campo, molto lungo, era davanti a me. Non c’è altra spiegazione se non Dio. Non c’è altro modo. Perfino i medici hanno confermato il mio pensiero!” ha raccontato il bambino.

Che storia bellissima, è meraviglioso sapere che accadono davvero queste cose. I miracoli esistono davvero! In bocca al lupo piccolo!