Trovano una lettera misteriosa scritta dalla loro figlia morta, indirizzata a se stessa

La dolce bambina che vedete in questa immagine si chiama Taylor Smith. Tre anni fa, il 5 gennaio del 2014, è volata in cielo a causa di una grave polmonite, che non le ha lasciato scampo. Il cuore di mamma Mary e quello del papà Tim, sono stati trafitto da un dolore troppo grande, insuperabile. I due poveri genitori si sono rintanati nella cameretta vuota della loro bambina, perché stare tra le sue cose, era l’unica cosa che li faceva stare bene.

Ed è mentre rovistavano tra le sue cose e ricordavano gli episodi legati ad ogni oggetto, che hanno trovato una strana lettera scritta da Taylor. Era indirizzata e se stessa, fuori alla busta c’era scritto: questa lettera dovrà essere aperta solo da me stessa il 13 aprile 2023. La bambina si era scritta una lettera per quando avrebbe compiuto 22 anni. Ma oramai non avrebbe più potuto farlo, così, armati di coraggio, i due genitori decisero di aprirla:

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE



ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

“Come stai? In questo momento la vita è piuttosto semplice (ho 10 anni). Voglio congratularmi per il tuo diploma! Non l’hai preso? Torna indietro e provaci di nuovo. Vai a prendere quel diploma! Sei iscritta all’Università? Se non l’hai fatto, va bene, ti capisco. Avrai avuto le tue buone ragioni. Ricordati che oggi è l’undicesimo compleanno di Allana! Incredibile, già 11 anni! Ne ha appena compiuto uno! Purtroppo non sono potuta andare alla festa perché era a Cranks, è stato il mio primo viaggio di volontariato missionario. Sono tornata solo 6 giorni fa.

Rimanendo in tema, qual’è il tuo rapporto con Dio? Negli ultimi giorni hai pregato? Hai letto la Bibbia? Sei andata in chiesa? Se la tua risposta è NO, alzati subito e fallo! Nostro Signore è stato deriso, picchiato, e crocifisso per te! Aveva fatto solo del bene verso il prossimo. Hai fatto altri viaggi di volontariato? Sei andata all’estero? Hai mai preso un aereo? Vivi sola? Se sei all’Università, in cosa ti stai specializzando? In questo momento, in cui ti scrivo, vorrei diventare un avvocato da grande. Sei stata a Dollywood? Oggi hanno una nuova e divertente attrazione, si chiama Wild Eagle!

Credo che venderò il mio iPad, voglio comprane uno mini. L’ho anche disegnato su un foglio, così un giorno, potrò mostrarlo ai miei figli. Credo di averti detto tutto, ma ricordati che, da questo giorno in cui ti ho scritto questa lettera, sono passati 10 anni. Quel che è successo, è successo, nel bene e nel male, perché è così che funziona la vita e tu lo devi accettare.

Con affetto, Taylor Smith”

I genitori sono rimasti così commossi dalla lettera della loro bambina e, in qualche modo, consolati, che hanno deciso di pubblicarla su Facebook, per permetterle di fare lo stesso con tutte le persone a lei care.