Un fiore malato per una mamma speciale

Essere una madre single, come la donna di questa storia, non dovrebbe essere facile sentire che tutte le responsabilità sull’educazione e il futuro dei tuoi figli dipendono da te. In questa storia una madre racconta quanto sia complicato combinare lavoro e dedizione ai suoi figli. Ma un giorno un semplice gesto la ripaga di tanta fatica…



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Un giorno, questa donna e suoi due bambini vanno in chiesa per la festa della mamma, il parroco invita tutti i bambini a scegliere un fiore per esprimere il loro amore. Ma ciò che i suoi figli portano a questa madre non è nulla di ciò che lei aveva immaginato. Non so se questa storia è vera, ma ciò non toglie la bellezza dal messaggio d’amore che si nasconde dietro. Lei lo spiega in questo modo: “Quando mio marito ha annunciato improvvisamente che, dopo undici anni di matrimonio, aveva chiesto il divorzio e stava per lasciare la casa, il mio primo pensiero riguardava i bambini. Sarei riuscita a tenerci insieme e dare loro un senso della famiglia? Come potevo da madre single mantenere la nostra casa e insegnare loro l’etica e i valori che sapevo avrebbero avuto bisogno nella vita? Non mi restava altro provare. Ogni domenica andavamo in chiesa. Durante la settimana trovavo il tempo di aiutarli nei compiti e spesso parlavo con loro del perché era importante fare le cose bene. Mi ci sono voluti tempo ed energia che non avevo e la cosa peggiore è che non sapevo se lo stavo facendo bene. Il giorno della festa della mamma, due anni dopo il divorzio, siamo andati in chiesa, abbiamo notato file di bellissimi vasi da fiori su ciascun lato dell’altare. Il sacerdote ci disse che poiché la maternità era uno dei lavori più difficili della vita, meritava riconoscimento e ricompensa. Poi ha chiesto a ogni bambino di scegliere un bel fiore come regalo a sua madre, come simbolo di quanto la amavano e la apprezzavano.

Mio figlio e mia figlia, tenendosi per mano, sono andati in fila con gli altri bambini. Insieme hanno iniziato a scegliere quale pianta mi avrebbero dato. Avevamo attraversato momenti difficili e questo gesto di apprezzamento era proprio quello di cui avevo bisogno. Ho guardato le bellissime begonie, margherite dorate e margherite viola e ho iniziato a fantasticare su dove avrei potuto piantare qualunque cosa avrebbero scelto per me, ero felice di portare un bel fiore a casa che dimostrasse il loro amore.

I miei bambini hanno preso sul serio la scelta e hanno osservato ogni vaso nella fila. Molto tempo dopo che gli altri bambini erano tornati ai loro posti per dare alle loro madri il bellissimo vaso di fiori, i miei due bambini erano ancora lì, a cercare di scegliere. Alla fine, con un’esclamazione di gioia, scelsero un vaso che era dietro un carrello. Con sorrisi enormi che illuminavano i loro volti, mi hanno portato quello che avevano scelto come regalo della Festa della Mamma per mostrare il loro apprezzamento.

Guardai con stupore il vaso che conteneva una pianta rotta e malaticcia che mio figlio mi aveva regalato. Mortificata ho accettato il vaso. Avevano scelto la pianta più piccola e malata, non aveva nemmeno un fiore. Guardando i loro volti sorridenti ho visto l’orgoglio che sentivano nella loro scelta, e sapendo quanto tempo ci era voluto per sceglierlo, ho sorriso e ho accettato il dono.

Ma poi ho dovuto chiedermi: tra tutti i fiori, cosa li ha spinti a scegliere questo?

Con grande orgoglio mio figlio disse: “Questa pianta sembrava quella che aveva più bisogno di te, mamma.” Ho abbracciato i miei figli mentre le mie lacrime cadevano, mi avevano dato il miglior regalo della Festa della Mamma che avrei mai potuto immaginare. Il mio duro lavoro e i sacrifici non erano stati vani, li avevano percepiti e apprezzati.

Ti è piaciuta la morale di questa storia? Condividi per ringraziare il lavoro di tutte le mamme che, giorno dopo giorno, si sacrificano per portare avanti i loro figli!

Mio marito se n’era andato ed erano due anni che lavoravo e mi occupavo dei miei due figli da sola. Il giorno della mamma venne chiesto ai bambini di scegliere un fiore per la loro mamma, rimasi malissimo quando vidi che mio figlio aveva scelto il fiore più malato e brutto che c’eraMio marito se n’era andato ed erano due anni che lavoravo e mi occupavo dei miei due figli da sola. Il giorno della mamma venne chiesto ai bambini di scegliere un fiore per la loro mamma, rimasi malissimo quando vidi che mio figlio aveva scelto il fiore più malato e brutto che c’eraMio marito se n’era andato ed erano due anni che lavoravo e mi occupavo dei miei due figli da sola. Il giorno della mamma venne chiesto ai bambini di scegliere un fiore per la loro mamma, rimasi malissimo quando vidi che mio figlio aveva scelto il fiore più malato e brutto che c’eraACQUISTA TAPPETINO FRESCO